Aborto Testimonianza Pillola Abortiva

Diritto all'aborto

30 Gennaio Gen 2019 1720 30 gennaio 2019

Un nuovo ricorso contro il divieto di abortire in Irlanda del Nord

L'attivista "pro-choice" Sarah Ewart si è rivolta alla Corte Suprema del Regno Unito. Nel 2013 fu costretta a praticare l'interruzione di gravidanza in Inghilterra perché la legislazione locale non la consentiva.

  • ...
Aborto Irlanda Nord Sarah Ewart

Un'attivista "pro-choice" nord-irlandese ha avviato una nuova battaglia legale contro il divieto di aborto che resta sostanzialmente in vigore in Irlanda del Nord, in contrasto con il resto del territorio britannico (e con la stessa Repubblica d'Irlanda, dopo il referendum sulla legalizzazione del 2018). La donna, Sarah Ewart, si è rivolta alla Corte Suprema del Regno Unito presentando un ricorso basato su una vicenda personale, come riportato dettagliatamente dalla Bbc.

ABORTO NEGATO NONOSTANTE IL PARERE DEI MEDICI

L'episodio in questione risale al 2013, quando Evans si vide negare il diritto ad abortire in Irlanda del Nord - sulla base della legislazione locale - durante una gravidanza destinata a un esito infausto secondo i medici, i quali prevedevano che il bambino non sarebbe sopravvissuto molto dopo la nascita. L'interruzione della gravidanza fu poi praticata in Inghilterra, dove le donne nordirlandesi sono comunque coperte dal sistema sanitario nazionale, ma il ricorso ipotizza un elemento di incostituzionalità nell'obbligo di una cittadina britannica di doversi spostare in un altro territorio del Regno Unito.

IL MANCATO ADEGUAMENTO ALLA LIBERALIZZAZIONE NEL RESTO DEL REGNO

In passato la Corte Suprema s'è già chiamata fuori, sostenendo che la legge in vigore in Irlanda del Nord (la quale consente l'aborto solo in casi eccezionali e non recepisce la liberalizzazione avviata nel resto del Paese fin dall'Abortion act del 1967) può essere cambiata solo dal parlamento locale di Belfast, nel rispetto dell'autonomia legittimamente riconosciuta a ciascuna nazione del Regno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso