14 Gennaio Gen 2019 1747 14 gennaio 2019

Keira Knightley contro Kate Middleton: «Peggio di Weinstein»

In un'intervista al Guardian l'attrice sferra un duro attacco la duchessa di Cambridge: «Perfetta per i paparazzi dopo il parto, così distorce la maternità».

  • ...
Keira Knightley Kate Middleton Weinstein

Duro attacco di Keira Knightley contro la duchessa di Cambridge Kate Middelton. «È peggio di Harvey Weinstein», è stato l'affondo dell'attrice contro la moglie del principe William in una intervista rilasciata al quotidiano britannico The Guardian. Nella lunga confessione, in cui ha parlato della sua maternità e dell'esaurimento nervoso quando era poco più che 20enne, la Knightley è ha toccato anche il tema del movimento #metoo, nato contro gli abusi del superproduttore hollywoodiano che ora sta affrontando processi su processi in seguito alla denuncia di moltissime attrici dichiaratesi vittime delle sue molestate.

ATTACCO ALL'IMMAGINE DISTORTA DATA ALLA GRAVIDANZA

Weinstein «ha fatto anche molte cose buone», ha provocatoriamente dichiarato Keira, da sempre impegnata nelle battaglie di emancipazione femminile. L'interprete britannica non ha invece fatto scontri alla Middleton, criticandola aspramente per l'immagine distorta che ha dato ai media dopo la sua gravidanza presentandosi in ordine e sorridente davanti ai fotografi a poche ore dal parto della piccola Charlotte. La secondogenita di William e Kate è nata infatti il 2 maggio del 2015, a un giorno di distanza dalla figlia di Keira Knightley, e dopo qualche ora Kate ha fatto capolino con la neonata in braccio per mostrarsi ai fotografi assiepati davanti al St. Mary's Hospital. «Posare dopo appena sette ore dal parto, tutta perfetta e come se fosse una cosa normalissima è assolutamente sbagliato. Non ha fatto trasparire il dolore che il parto comporta», ha spiegato Keira al giornalista del Guardian: «Nascondi il dolore, il corpo che si spezza, il seno che gocciola, gli ormoni impazziti. Appari bella, alla moda, non mostrare il tuo campo di battaglia, Kate. Sette ore dopo la tua battaglia tra la vita e la morte, sette ore dopo che ti sei aperta e la vita insanguinata e urlante è venuta fuori da te, stai là, in piedi, con la tua bambina, a farti fotografare da un branco di paparazzi». L'attrice ha da poco scritto un saggio sulla maternità The Weaker Sex, Il sesso debole, raccontando la sua esperienza fenza alcun filtro. Il saggio è stato pubblicato ad ottobre 2018 in un'antalogia di femminista dal titolo Feminists Don’t Wear Pink and Other Lies.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso