4 Gennaio Gen 2019 1853 04 gennaio 2019

I primi fasciatoi obbligatori anche nei bagni degli uomini

Svolta nello Stato di New York, dove per legge non potranno mancare. Negli ultimi anni gli appelli dei padri in difficoltà nei luoghi pubblici erano stati parecchi. Compreso quello di Ashton Kutcher.

  • ...
Fasciatoi Bagni Uomini

Siamo nel 2019, e anche i papà cambiano i pannolini. Una svolta in fatto di genere è finalmente arrivata a New York, dove è stato deciso che anche i bagni pubblici per gli uomini dovranno essere attrezzati con i fasciatoi. Lo stabilisce una legge appena entrata in vigore nello Stato e che rappresenta una vittoria per tutti i papà che non saranno più costretti a fare acrobazie per cambiare il pannolino dei propri figli in assenza della madre. Secondo il provvedimento tutti gli edifici pubblici, compresi cinema e ristoranti, dovranno avere fasciatoi sia nei bagni delle donne sia in quelli degli uomini, o almeno un bagno comune attrezzato in tal senso. «New York», ha detto il governatore Andrew Cuomo, «orgogliosamente guida il Paese nella lotta per i diritti dei genitori che lavorano e assicurando l'accesso a questi servizi faremo sì che tutti i newyorkesi diano ai loro figli la cura che meritano in questa fase critica della loro vita».

QUANDO ASHTON KUTCHER LANCIÒ L'APPELLO

Secondo una statistica del Pew Research Center, i padri in media nel 2016 hanno speso otto ore a settimana ad assistere ai loro figli, tre volte il tempo passato nel 1965. Un sostanziale cambio di passo che deve essere necessariamente accompagnato da servizi ad hoc, non più riservati solo alle mamme. Per questo da alcuni anni i padri chiedono di avere lo stesso accesso delle donne ai servizi per l'infanzia. Nel 2015, anche l'attore Ashton Kutcher, ex marito di Demi Moore e padre di due figli, si era lamentato su Facebook della mancanza di servizi: «Non ci sono mai fasciatoi nei bagni per uomini. Al primo locale che ne metterà uno, farò pubblicità sulla mia pagina Facebook», aveva scritto sui social lanciando l'hashtag #BeTheChange (siate il cambiamento).

IL POST VIRALE DI UN PADRE DELLA FLORIDA

Un appello simile era stato lanciato a ottobre 2018 da un insegnante della Florida, Donte Palmer, diventato a sua insaputa il volto di una campagna virale. Anche questo padre aveva scritto un post pubblico protestando contro la mancanza di fasciatoi nei bagni maschili: era stato costretto a piegarsi sulle ginocchia e cambiare il pannolino al figlio steso sulle sue gambe per evitare di sdraiarlo sul pavimento di una toilette pubblica. Si era fatto fotografare dai bambini più grandi e aveva deciso di postare le foto, che hanno ricevuto quasi 9 mila like. «Che problema non avere un fasciatoio nel bagno degli uomini, come se noi non esistessimo! Anche noi contiamo e se guardate quanto è tranquillo mio figlio è chiaro che facciamo spesso questo esercizio! Risolviamo questo problema», aveva scritto. Dopo la pubblicazione ha l'uomo ha iniziato a ricevere messaggi di padri che, come lui, si inginocchiavano per il cambio del pannolino: #squatforchange è l’hashtag del movimento, e sul suo profilo Instagram Donte raccoglie le testimonianze degli altri papà. Che oggi hanno conquistato un diritto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso