5 Dicembre Dic 2018 1925 05 dicembre 2018

Critica il Dl Salvini: insulti sessisti all'assessora di Pavia

Alice Moggi aveva attaccato il decreto per la stretta sui migranti. E sul web è stata riempita di offese. 

  • ...
Alice Moggi Decreto Salvini

Il testo del decreto Sicurezza, ormai legge, che porta la firma del ministro dell'Interno Matteo Salvini parla chiaro in tema di immigrazione: i piccoli centri gestiti dai Comuni che ospitano i migranti non potranno più accogliere i richiedenti asilo ma soltanto minori non accompagnati e chi ha già ricevuto la protezione internazionale. Una misura contestata da Alice Moggi, assessora alle Politiche sociali del Comune di Pavia, che aveva commentato così il decreto del leader della Lega: «Una schifezza, non c'è altro modo per dirlo. Non è neanche più solo un provvedimento ideologico: uccide gli unici veri progetti di integrazione, penalizza i Comuni, favorisce il business dell'immigrazione, promuovendo di fatto i grandi centri a discapito dell'accoglienza diffusa, crea disoccupazione giovane e qualificata, mette in crisi i territori, creando sacche di povertà ingestibili, è inumano e crudele. Chi non lo contesta, o chi sta zitto a guardare, è complice». Moggi aveva anche minacciato di fare causa in caso di smantellamento dello Sprar cittadino, il sistema di accoglienza dei migranti.

I COMMENTI VOLGARI E SESSISTI DEL WEB

Una presa di posizione che ha avuto come risposta un'ondata gratuita di commenti offensivi sul web. Oltre a quelli più volgari, su Facebook c'è stato anche chi le ha suggerito «di andare a fare la casalinga, visto il tuo quoziente di intelligenza». L'assessora ha pubblicato gli attacchi sessisti sul proprio profilo con il commento: «Se attacchi Salvini e in più sei pure donna (sei 'poco intelligente') o vai a fare la casalinga oppure...».

Se attacchi Salvini e in più sei pure donna (sei "poco intelligente") o vai a fare la casalinga oppure... #riderepernonpiangere #italianibravagente

Geplaatst door Alice Moggi op Maandag 3 december 2018

«DONNE, PROVIAMO A ESSERE MEGLIO»

Il 5 dicembre 2018 Moggi è ritornata sull'accaduto sempre a mezzo Facebook con un post di ringraziamento nei confronti di tutti coloro, pavesi e non, che le hanno espresso il proprio sostegno in questi giorni e facendo un appello alle donne: «È stata una giornata lunga e intensa, riempita da decine di telefonate, centinaia di messaggi e quintali di affetto. Vi ringrazio tutti, davvero, perché non c'è stato un solo momento in cui mi sia sentita sola». E, ancora: «Un appello speciale alle donne: proviamo a essere meglio. Ringrazio anche il vescovo Sanguineti, che oltre alla sua solidarietà, ha voluto condividere anche le sue preoccupazioni per gli effetti del decreto, perché oltre gli insulti restano i fatti, e i fatti preoccupano tanti. E ora, avanti».

E' stata una giornata lunga e intensa, riempita da decine di telefonate, centinaia di messaggi e quintali di affetto. Vi...

Geplaatst door Alice Moggi op Woensdag 5 december 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso