Sessismo

Sessismo

26 Novembre Nov 2018 1151 26 novembre 2018

La deputata Matilde Siracusano ha ricevuto (e pubblicato) insulti sessisti

In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne la parlamentare di Forza Italia ha mostrato su Facebook gli attacchi ricevuti dai suoi haters. 

  • ...
facebook-matilde-siracusano-sessismo

«Senza offendere la categoria delle prostitute che c'è chi lo fa per guadagnare soldi e chi ahimè è costretta, mentre sta pu****a lo fa per lei e rovina milioni di italiani»; «Questa solo una cosa riesce a fare con la bocca, e abbiamo capito tutti...»; e ancora: «Non oso immaginare le sue ginocchia sbucciate». Sono alcuni commenti, accompagnati da smile e occhiolini divertiti, postati su Facebook dalla deputata di Forza Italia Matilde Siracusano che, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre, ha voluto mostrare pubblicamente gli insulti che le sono stati indirizzati. «Per testimoniare il significato di violenza di genere, ho deciso di condividere con voi solo alcuni degli schifosissimi commenti destinati a me a seguito del mio intervento in Aula contro il ddl anticorruzione, postato con un bizzarro montaggio, sulla pagina del M5S! L’istigazione all’odio sociale, alla violenza verbale e all’aggressione e la diffamazione a mezzo social sono la peggior politica che si possa esprimere e si tratta di una tendenza pericolosa che tutti insieme dobbiamo combattere!», ha scritto la parlamentare, che ha poi voluto ringraziare i suoi colleghi che le hanno manifestato vicinanza e solidarietà, in particolare la vicepresidente della Camera Mara Carfagna - che ha lanciato la campagna #nonènormalechesianormale - Maria Stella Gelmini, Lara Comi, Maria Tripodi e Patrizia Marrocco.

E la solidarietà è arrivata anche da molti utenti, che hanno sottolineato come il non essere d'accordo su temi politici e l'essere quindi avversari non può in alcun modo far nascere commenti del genere, soprattutto considerando che nemmeno uno si riferisce al suo discorso in Parlamento, ma tutti puntano a offenderla a livello sessuale. «Ma davvero dobbiamo subire questo schifo?», ha scritto una donna. E in tanti hanno consigliato alla deputata di denunciare immediatamente: «Lo faccia per lei, per le donne e per gli uomini per bene».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso