7 Novembre Nov 2018 1152 07 novembre 2018

Le associazioni delle donne in piazza contro il ddl Pillon

Tutto quello che bisogna sapere sulle proteste previste per il 10 novembre 2018 contro il disegno di legge del senatore leghista tanto contestato dalle femministe e società civile.

  • ...
Ddl Pillon Protesta Dire

No alla mediazione obbligatoria. No all'imposizione di tempi paritari e alla doppia domiciliazione/ residenza dei minori. No al mantenimento diretto. No al piano genitoriale. No al concetto di alienazione parentale. Sono questi i cinque no che vengono ribaditi a gran voce il 10 novembre in tantissime piazze italiane con una mobilitazione che affonda le sue radici nella petizione contro il disegno di legge Pillon, lanciata da D.i.Re, Donne in rete contro la violenza, e sottoscritta finora da quasi 100 mila persone.

LE ASSOCIAZIONI CHE PARTECIPANO

Con Di.Re. scendono in piazza unite tante altre associazioni: Udi Unione donne in Italia, Comitato NOPillon, Fondazione Pangea, Associazione nazionale volontarie Telefono Rosa, Maschile Plurale, CGIL, CAM Centro di ascolto uomini maltrattanti, UIL, Casa Internazionale delle donne, Rebel Network, il movimento Non una di meno, CISMAI Coordinamento italiano servizi maltrattamento all’infanzia, ARCI e Arcidonna nazionale, Rete Relive, Educare alle Differenze, BeFree, Rete Relive, Fondazione Federico nel Cuore, il Movimento per l’Infanzia, Le Nove, Terre des hommes, Associazione Manden, CNCA Coordinamento nazionale comunità d’accoglienza, Rete per la parità, Associazione Parte Civile, DonnaChiamaDonna e tante altre realtà. Che, insieme, hanno organizzato presidi e interventi pubblici in moltissime città italiane.

GLI APPUNTAMENTI

ALESSANDRIA, incontro con la cittadinanza, Istituto scienze giuridiche ed economiche dell’Università del Piemonte Orientale, via Mondovì 8, ore 10.30

ANCONA piazza Roma, dalle 10

BARI, presidio con performance in piazza Madonnella, ore 17

BERGAMO, piazza Matteotti, davanti al Municipio, ore 10

BOLOGNA, piazza Re Enzo, dalle 15 alle 18

BOLZANO, incontro pubblico con proiezione del film L’affido, Liceo Carducci, ore 20

BRESCIA, corso Zanardelli, ore 16. A seguire il 12 novembre, assemblea pubblica alla Sala Civica Pasquali a partire dalle ore 17.30

BRINDISI, incontro pubblico, Palazzo Nervegna, sala Università, via Duomo 20, ore 17,30

CAGLIARI, piazza Garibaldi, ore 16

CARPI, piazza Matteotti, dalle 10 alle 12

CASERTA, piazza Vanvitelli, ore 17

CATANIA, via Etnea, angolo Prefettura, dalle 17

CATANZARO, piazza della Prefettura, ore 17

CESENA, sensibilizzazione itinerante in tutto il territorio comunale, ore 8.30-12

CREMA, piazza Duomo, dalle 10 alle 12. E l’8 novembre dibattito preparatorio con proiezione del film L’affido al Cinema multisala Portanova, ore 21

COSENZA, Cinema S. Nicola, ore 18: proiezione del film L’affido e dibattito

FAENZA, piazza del Popolo, dalle 9 alle 12 e incontro pubblico presso centro antiviolenza SOS Donna, via Laderchi 3, ore 9-12

FERRARA, piazza Savonarola, ore 15.30

FIRENZE, assemblea pubblica c/o ARCI, piazza dei Ciompi 11, ore 10

FOLLONICA: 9 novembre Parco Centrale, Mercato del venerdì, ore 10.30-12.30 e 10 novembre, via Chirici (davanti al Supermercato), ore 10.30-12.30

FORLÌ, piazza Saffi, ore 15

GENOVA, Giardini Luzzati, dalle 15 e passeggiata femminista da Piazza Matteotti alle 17.30

GROSSETO, piazza Baccarini (centro storico), dalle 16 alle 19.30

IMOLA, viale Amendola 8, davanti al Consultorio familiare, ore 10, flashmob itinerante

LECCE, incontro pubblico, via Santa Maria del Paradiso 12, ore 10.30. A seguire incontri pubblici a Diso (Lecce), il 13 novembre, piazza dei Cappuccini alle 16, e Squinzano (Lecce), il 14 novembre, via del Crocifisso 12, ore 17

LUCCA, piazza San Michele, dalle 10 alle 17

LUGO, 7 novembre, Mercato di Lugo, ore 9-12 e 10 novembre, incontro porte aperte, Centro antiviolenza Demetra Donne in aiuto, corso Garibaldi 116, ore 10-12

MILANO, piazza della Scala, dalle 15

MODENA, piazza delle Torri, dalle 17 alle 18.30

NAPOLI, piazza Salvo D’Acquisto, dalle 10

NOVARA, piazza Matteotti, dalle 14 alle 18

ORBETELLO, mercato settimanale del sabato, dalle ore 10 alle 12

ORVIETO, Torre del Moro nel centro storico, ore 10-19 e 12 novembre, dibattito con proiezione del film L’affido, Nuovo Cinema Corso, ore 20.45

PADOVA, sul Liston, via VII Febbraio di fronte a Palazzo Moroni, sit ore 15, a seguire passeggiata femminista dalle 16.30

PALERMO, manifestazione regionale con corteo da Piazza Croci a Piazza Verdi, partenza ore 15.30

PARMA, via Mazzini, dalle 10 alle 13

PERUGIA, piazza Italia, ore 15

PESCARA, incontro di approfondimenti presso Libreria Feltrinelli, via Milano, ore 11-12.30, a seguire presidio in piazza Unione dalle ore 17

PIACENZA, presidio informativo a piazza Cavalli dalle ore 10.30 e poi manifestazione a Piazza Duomo ore 15.30 Il 16 novembre dibattito pubblico con proiezione del film L’affido, sala

PISA, Largo Ciro Menotti, ore 16, corteo a partire dalle 17.30

PIZZO Marina, incontro pubblico Centro La Tonnara, ore 17

PRATO, 12 novembre, dibattito con proiezione del film L’affido, Cinema Eden, ore 20.30

POTENZA, piazza Mario Pagano dalle 11 alle 13

RAGUSA, piazza San Giovanni, ore 16

RAVENNA, piazza Unità d’Italia, ore 15.30-18.30

REGGIO CALABRIA, Scalinata Teatro Cilea, dalle 16 alle 19.30

REGGIO EMILIA, piazza dei Martiri del 7 luglio, ore 17-18

RIMINI, piazza Tre Martiri, ore 9.30-12.30

ROMA, piazza Madonna di Loreto dalle 11

SCICLI, piazza Municipio, ore 18

TARANTO, incontro pubblico, Biblioteca Acclavio, ore 15.30

TERNI, piazza della Repubblica, ore 17.30

TORINO, piazza Carignano, ore 15.30, a seguire incontro pubblico presso il Teatro Nuovo, ore 17.30 e proiezione del film L’affido alle 21

TRENTO, il 13 novembre alle 20, Cinema Astra, dibattito pubblico con proiezione del film L’affido

VALDICHIANA, staffetta nei 10 comuni con proiezione del film L’affido dal 1 al 10 novembre

VARESE, presidio, piazza del Garibaldino, ore 17

VENEZIA, Campo San Giacomo di Rialto, ore 11.30

VIAREGGIO, piazza Mazzini, dalle 15.30 alle 18.30

VICENZA, corteo dall’Esedra di Campo Marzio a piazza Matteotti, con partenza alle ore 10

VITERBO, volantinaggio performativo in varie piazze, vari orari

L'INVITO DI LELLA COSTA

Da sempre vicina alle battaglie femministe è l'attrice, scrittrice e doppiatrice italiana Lella Costa che invita - attraverso un video diffuso sulla pagina Facebook Comitato NOPillon - a partecipare in tantissimi alle manifestazioni del 10 novembre. «Il decreto Pillon è una brutta cosa», afferma. «Perché va a minacciare diritti che speravamo fossero una volta per tutti acquisiti».

L'invito di Lella Costa a partecipare alla mobilitazione del 10 novembre. #fermiamoPillon NO #ddlpillon

Geplaatst door Comitato NOPillon op Vrijdag 2 november 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso