25 Ottobre Ott 2018 1505 25 ottobre 2018

La Comandante Arian e le donne che combattono l'Isis

Alba Sotorra ha presentato il documentario sull'Ypj, la milizia femminile curda che lotta contro il Califfato, filmata a Kobane tra il fronte di guerra e la vita privata.

  • ...
Film Comandante Arian Alba Sotorra

Il documentario di Alba Sotorra Comandante Arian è stato presentato al SeminciValladolid Internatiuonal Film Festival 2018 – in programma dal 20 a 28 ottobre – e ha subito riscosso un grande successo. Il lungometraggio segue la comandante Arian, la giovane donna a capo dell’unità militare femminile che combatte contro lo Stato islamico nel Nord della Siria.

«UNA STORIA DI DONNE, GUERRA E LIBERTÀ»

La cineasta catalana ha vissuto per diversi mesi, dell’arco di due anni, con le guerrigliere che ogni giorno combattono contro il fanatismo dei fondamentalisti e lottano per i propri diritti di cittadine e donne libere. «Una storia di donne, guerra e libertà», lo descrive la regista 38enne. Spaccato tra due momenti – il 2015 e il 2017 – il film racconta, come in un flashback, la missione della comandante Arian per conquistare la città di Kobane. Senza dimenticare di immortalare la quotidianità della milizia curda, divisa tra il fronte di guerra e l’intimità della sorellanza armata.

L'UNITÀ DI DIFESA DELLE DONNE

La comandante Arian guida l’Unità di Difesa delle Donne, o YPJ, l’organizzazione nata come ala armata della coalizione curda e che, quando all’inizio del 2014 il Califfato inizò a farsi largo nel nord della Siria, ha iniziato a reclutare donne arabe di ogni etnia. Lo stesso anno, vennero alla luce i crimini contro le giovani yazide, violentate, ridotte a schiave sessuali e uccise dai soldati di Isis, e queste soldatesse opposero una inaspettata resistenza, preferendo la morte alla cattura. «La guerra in Siria rappresenta uno terreno di scontro di grande interesse per super potenze, come Stati Uniti e Russia – aveva spiegato la regista – Per questo, i gruppi come quello guidato del comandante Arian sono fondamentali per la nascita alleanze».

«SONO TORNATA IN SIRIA PER SEGUIRE ARIAN»

«Sono andata da sola a Kobane – dove l’intervento delle milizie YPJ è stato fondamentale nella battaglia contro l’Isis, così come lo è stato nella liberazione di Raqqa avvenuta nel 2017, ndr – con la macchina fotografica in spalla, sono riuscita ad entrare grazie a un contatto da quella zona della Siria settentrionale. In quel primo viaggio, nel 2015, ho incontrato Arian e mi sono resa conto di avere una storia interessante tra le mani e due anni dopo sono tornata in Siria per seguire la sua unità», ha raccontato Sotorra alla prima spagnola del documentario. Nel lungometraggio, infatti, la comandante Arian è stata filmata durante la battaglia a Kobane, ma anche durante la convalescenza dopo un attacco dove rimase ferita e che la costrinse a riposo per diverse settimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso