16 Ottobre Ott 2018 1225 16 ottobre 2018

Cos'è Global Girl Alliance, l’ultimo progetto di Michelle Obama

Oggi 98milioni di bambine non vanno a scuola, così è nato il nuovo programma dell'ex first lady per l'empowerment attraverso l'istruzione. Anche l'Italia è partner.

  • ...
Michelle Obama Global Girls Alliance

L’ex first lady Michelle Obama ha lanciato Global Girl Alliance il nuovo progetto della Obama Foundation in collaborazione con la piattaforma internazionale di raccolta fondi sociale GoFoundMe. L’organizzazione ha l’obiettivo di potenziare le giovani donne e permettere alle bambine e adolescenti di tutto il mondo l’accesso all’istruzione. L’idea le è venuta durante l’ultima visita presidenziale a Monrovia, capitale della Liberia, come spiega lei stessa alla Cnn: «Il ricordo di quel giorno è nitido: il desiderio di ognuna di quelle ragazze, che ogni giorno si presentavano lì per imparare. E che per essere lì percorrevano a piedi chilometri, o si svegliavano all’alba per guadagnare qualche soldo per la retta scolastica».

OGNI BAMBINA CHE NON HA ACCESSO ALLA SCUOLA È UN SOGNO SPEZZATO

Nel 2018 sono ancora più di 98milioni le bambine che non hanno accesso alla scuola, «sono un sacco di banchi vuoti, tanti sogni spezzati in partenza», ha spiegato Michelle. Le cause principali sono legate alle «scarse risorse economiche, gravidanze precoci e minacce di violenza», ma anche preconcetto che alle bambine non serva l’istruzione, la stessa – ha chiarito lei – che impedisce alle giovani donne nei Paesi più sviluppati di diventare amministratrici delegate delle grandi aziende o programmatrici nelle compagnie hi-tech. «I dati parlano chiaro: le ragazze che raggiungono un’istruzione superiore hanno la possibilità di mantenersi da sole, la mortalità infantile e quella legata alle gravidanze diminuisce significativamente e sono meno soggette a contrarre malattie come malaria e HIV», spiega l’ex first lady.

ANCHE GLI ITALIANI FINANZIANO IL PROGETTO CON GOFOUNDME

Per finanziare il progetto, la Obama Foundation ha avviato una partnership con GoFundMe, che dalla sua nascita nel 2010 ha raccolto oltre 5miliardi di dollari da più di 50milioni di donatori. Nel 2018 GoFoundMe è arrivato anche in Italia, Spagna e Portogallo, e in poco più di tre mesi ha raccolto quasi 2milioni di euro attraverso 1477 campagne benefiche. «Una generosità inaspettata», l’ha definita Elisa Liberatori Finocchiaro, responsabile della piattaforma per i tre Paesi europei, a Il Fatto Quotidiano.

Every day, grassroots leaders and organizations are working hard to support adolescent girls’ education around the...

Geplaatst door Global Girls Alliance op Donderdag 11 oktober 2018

MICHELLE OBAMA VUOLE EDUCARLE TUTTE, DA SEMPRE

Non è il primo – e siamo sicuri neanche l’ultimo – progetto legato all’educazione avviato da Michelle. Già durante i due mandati presidenziali del marito, la first lady si era impegnata in numerose iniziative: la prima nel 2014, Reach Higher, mirava proprio ad ispirare gli studenti americani, e in particolare le studentesse, ad impegnarsi negli studi per raggiungere il proprio american dream. Lo stesso anno, Obama aveva pubblicato su Seventeen.com una lettera aperta rivolgendosi a tutte le giovani americane: «Chi salta le lezioni, o non fa i compiti, o addirittura abbandona gli studi perché pensa che la scuola non serva, per quelle ragazze ho un messaggio: puoi fare di meglio – per te stessa, per la tua famiglia, per il tuo Paese», le aveva incoraggiate lei. Nel 2016 invece era stata la volta di Let Girl Learn, l'ultimo progetto della Casa Bianca nato per permettere alle bambine l'eccesso all'istruzione superore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso