We Can Do It!

Diritti

12 Ottobre Ott 2018 1405 12 ottobre 2018

Scarlett Johansson è la prima attrice a essere pagata come gli uomini

La diva ha sconfitto il discusso gender pay gap hollywoodiano eguagliando il cachet dei colleghi, con i 15 milioni di dollari strappati per il ruolo di Natasha Romanoff nella Vedova Nera.

  • ...
Scarlett Johansson

Scarlett Johansson ha portato a casa un’altra vittoria. Dopo il titolo di attrice più pagata al mondo conferitole dalla rivista Forbes nell’agosto 2018, la diva newyorchese ha rotto la barriera del gender pay gap, riuscendo a ottenere un compenso analogo a quello dei colleghi uomini per il film Black Widow. Secondo quanto riferito da Hollywood Reporter, infatti, l’attrice è riuscita a strappare 15 milioni di dollari per il ruolo di Natasha Romanoff, protagonista dell’omonimo film incentrato proprio sulla figura della supereroina. Grazie a questo traguardo, la Johansson è arrivata a eguagliare i cachet di Chris Evans e Chris Hemsworth, rispettivamente Captain America e Thor in Avengers: Infinity War, altro grande successo cinematografico targato Marvel Studios.

IL DOPPIO RECORD DI SCARLETT

Nell’era del #MeToo, la Johansson, nota anche per il suo impegno come attivista, non ha soltanto infranto il soffitto di cristallo che, fino ad ora, ha condannato le donne a stare su un gradino più basso rispetto agli uomini in fatto di compensi salariali, ma è stata anche in grado di assicurarsi quello più elevato mai ottenuto da un attore per una parte autonoma in un film della Marvel (nel 2008 Robert Downey Jr fu pagato 500mila dollari per la parte di Tony Stark in Iron Man, mentre Chadwick Boseman solo 2 milioni di dollari per il suo ruolo in Black Panther). Quello di Natasha Romanoff è stata una parte che l'attrice ha ottenuto nel 2010, in occasione di Iron Man 2, e l’aumento di stipendio potrebbe essere indicativo del fatto che la casa di produzione abbia intenzione di rimanere legata a lei per molto tempo. In attesa della Vedova Nera, per la cui regia è stata ingaggiata un’altra donna, la regista australiana Cate Shortland, e che non ha ancora una data d’uscita, Scarlett è impegnata nelle riprese del quarto film della serie Avengers, nelle sale cinematografiche a partire da maggio 2019.

LA BATTAGLIA CONTRO IL GENDER PAY GAP A HOLLYWOOD

Nel patinato mondo di Hollywood, sono state tante le attrici che, negli anni, hanno lamentato la presenza di un massiccio dislivello tra i loro cachet e quelli dei colleghi uomini. Tra queste, Robin Wright, la Claire Underwood di House of Cards che, durante un convegno al Rockfeller Center di New York, ha rivelato di essere riuscita a convincere la produzione a darle uno stipendio analogo a quello del collega Kevin Spacey (circa 440mila euro a puntata) con la minaccia che, se avessero rifiutato la sua proposta, avrebbe denunciato pubblicamente la cosa, senza omettere i nomi. La stessa problematica è stata messa in luce da Natalie Portman che, in un’intervista al Guardian, ha spiegato come nel 2011, in occasione del film Amici, amanti, e…, il collega Ashton Kutcher fosse stato pagato tre volte più di lei. Nonostante, al tempo, avesse già vinto un Oscar per Il cigno nero e avesse già preso parte a una lunga serie di film di successo, con interpretazioni accolte positivamente dal pubblico e dalla critica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso