Femminicidio

Femminicidio

8 Ottobre Ott 2018 1231 08 ottobre 2018

Melissa Gentz, l'influencer che ha denunciato la violenza domestica

La 22enne brasiliana ha usato il suo profilo Instagram, molto popolare in Brasile, per mostrare il volto tumefatto dopo l'aggressione del suo ex fidanzato. E lanciare un appello.

  • ...
Melissa Gentz

L'occhio sinistro coperto di ematomi, un profondo taglio sulla fronte e un'emorragia all'occhio destro: a procurarglieli l'ex fidanzato, Erick Bretz, campione brasiliano di motocross molto famoso in patria. Lei è Melissa Gentz, influencer di origini brasiliane che vive in Florida, dove studia all'Università, e il 24 settembre ha pubblicato sulla sua pagina Instagram un autoscatto del proprio viso tumefatto.

SI FREQUENTAVANO DA TRE SETTIMANE

I due giovani, lei 22 anni appena, lui 25, si frequentavano solo da tre settimane, secondo quanto riportato da The Sun, prima dell'aggressione avvenuta il 23 settembre. Subito dopo il pestaggio Melissa ha denunciato il figlio del miliardario proprietario di una famosa catena di supermercati, e alla polizia ha raccontato i fatti: il ragazzo, che dal verbale della polizia risultava essere ubriaco, si sarebbe indispettito per un messaggio sul cellulare della ragazza, lei avrebbe quindi tentato di colpirlo, ma anticipandola Erick l'avrebbe scaraventata a terra stringendole le gambe intorno al collo nel tentativo di soffocarla. Poi le avrebbe strappato grosse ciocche di capelli, prima di prenderla a calci e infine colpirla alla fronte con una bottiglia. Bertz è stato subito fermato dalla polizia e condotto in cella, ma è uscito su cauzione con il divieto di avvicinarsi alla ex fidanzata.

IL POST: «NON SOTTOVALUTATE I SEGNALI»

Melissa ha deciso di non darla vinta a quel fidanzato violento e il giorno dopo l'aggressione ha ri-pubblicato la foto che lo avrebbe fatto scoppiare: un ritratto dove la 22enne indossa una semplice canottiera nera, considerata troppo «sfacciata» dall'uomo. «Ripropongo questa foto perchè il mio ex fidanzato l'aveva cancellata senza il mio permesso. Mi disse che le ragazze fidanzate non dovrebbero avere scatti che 'mostrano il seno'», spiega Melissa prima di lanciare il suo appello: «Chiedo a TUTTE le donne di trovare la forza e il coraggio di porre fine a relazioni violente come lo era la mia. È iniziato tutto con una lamentela per un post di Instagram, poi per i commenti alla foto...i messaggi che ricevevo sul cellulare...e poi è arrivato il giorno in cui mi ha presa per i capelli e mi ha detto di accettare la realtà, perchè io ero la donna nella relazione. Un uomo che ti tratta così non ti rispetta né ti vede come un essere umano. Lui non cambierà. Mettetevi sempre al primo posto, prima che sia troppo tardi».

In un secondo selfie, che mostra chiaramente i lividi delle botte ancora presenti a diverse settimane dall'aggressione, Melissa ha scritto di non voler nascondere i segni della sua storia, perchè «nessuna donna dovrebbe sentirsi imbarazzata o colpevole di essere vittima di violenza domestica». Il post ha avuto oltre un milione di condivisioni in pochi giorni e il Brasile adesso è schierato dalla parte della giovane, già molto famosa come influencer, e chiede giustizia per lei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso