Pillon Ddl Utero In Affitto

Ddl Pillon

19 Settembre Set 2018 1342 19 settembre 2018

Maurizio Crozza imita Pillon: «Le donne? Le tengo in cantina»

Per promuovere la nuova stagione dello show Fratelli di Crozza, il comico veste i panni del senatore leghista famoso per il controverso ddl sull'affido condiviso.

  • ...
Maurizio Crozza Pillon

Tra presidenti del consiglio menestrelli sulle navi da crocera e leader politici star del cabaret, dovremmo essere abituati alla tragicomica commistione tra l'arte del governare e la comicità. Ma Maurizio Crozza riesce ancora a stupirci, e questa volta lo fa trasformandosi nel senatore lumbard Simone Pillon. Per promuovere la nuova stagione del suo programma satirico, lo show Fratelli di Crozza che dal 28 settembre riprende la diretta sul Nove, il comico genovese diventa il nuovo 'paladino delle donne' e si mette nei panni, o per meglio dire nel papillon rosso (dato che la pettinatura già c'era), dell'avvocato leghista promotore del contestato Disegno di legge 735.

«Con tutte le donne ho un rapporto meraviglioso: le tengo in cantina, e vado a trovarle due volte al giorno. Lìpossono fare quello che vogliono, fin dove arriva la catena», e parlando delle proposte poltiche ha aggiunto: «Io voglio fare un decreto legge dove le donne si tengono in cantina, e se vogliono divoziare…»: Crozza indica un'immagine di Giovanna d'Arco sul rogo. Il riferimento è chiaro: forse Pillon le donne non vuole vederle sul rogo, ma di certo in catene, e soprattutto incatenate al matrimonio.

IL PERSONAGGIO

Ignoto statista fino a pochi mesi fa, Simone Pillon ha guadagnato l’onore delle cronache per due proposte politiche, a dir poco, sediziose, nel senso più enciclopedico del termine: «idonee a produrre un evento pericoloso per l’ordine pubblico». La prima battaglia del deputato è stata contro la legge 194, che regola la tutela sociale della maternità e l'interruzione volontaria della gravidanza. Per fortuna è stato lui stesso a dichiarare che non ci sono i numeri, ma solo per il momento, aggiungendo che «ci arriveremo, come in Argentina. Sosteniamo la maternità o ci estingueremo come italiani», e se questi sono gli italiani, viene da chiedersi se valga la pena di preservarli. Dopo aver raccimolato un compatto nugolo di critiche, e non ancora soddisfatto, ha proposto di rivoluzionare i criteri di affido e mantenimento in caso di separazione e divorzio: una proposta tanto misogina, quanto capace di scontentare tutti. Crozza ha scelto davvero un ottimo personaggio per lo show di quest'anno: Pillon gliel'ha servito su un piatto d'argento, come si suol dire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso