18 Settembre Set 2018 1211 18 settembre 2018

Firenze ospita Serena Dandini con 'L'Eredità delle Donne'

Un Festival dedicato all'empowerment femminile che dal 21 al 23 settembre porterà nella città toscana più di 100 eventi e grandi ospiti: il programma.

  • ...
Eredità delle Donne Serena Dandini

Tre serate teatrali originali, ideate e condotte da Serena Dandini, per esaltare capacità, biografie e professionalità di tutte le sfumature del talento femminile. Dal 21 al 23 settembre Firenze è pronta a ospitare il festival L'Eredità delle Donne, promosso da Fondazione CR Firenze e da Elastica, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del Comune. Tre giornate piene: oltre 100 appuntamenti con 140 ospiti nazionali e internazionali che si mescoleranno in 26 location per eventi, dibattiti, performance e incontri tutti dedicati al ruolo della donna nella società. Durante la conferenza stampa che si è tenuta il 14 settembre è stata la stessa conduttrice televisiva e organizzatrice a raccontare con quanto entusiasmo non solo gli ospiti, ma anche associazioni e istituzioni, abbiano risposto alla chiamata. Un festival dedicato all'Elettrice Palatina: Anna Maria Luisa de' Medici, l'ultima rappresentate di casa Medici che lottò per la salvaguardia del patrimonio artistico fiorentino. Ma l'arte è protagonista grazie anche alle visite organizzate al Cimitero degli Allori e alle icone della Medicina fiorentina, senza dimenticare gli atelier d'artiste aperti al pubblico e la mostra Marina Abramovic. The Cleaner raccontata dal critico Costantino D'Orazio.

VENERDÌ 21 SETTEMBRE

Al Teatro della Pergola il sindaco di Firenze Dario Nardella e il presidente della fondazione CR Firenze Umberto Tombari apriranno uffcialmente gli eventi. Il primo appuntamento in programma è con Serena Dandini e la politica francese candidata all'Eliseo, Ségolène Royal. «Dacci oggi il nostro fare quotidiano: le cre-attive» è il titolo del primo talk sul tema del talento e del multitasking che vede protagoniste alcune donne straordinarie: Suad Amiry, scrittrice e architetto palestinese, Amalia Ercoli-Finzi, prima ingegnere aereospaziale donna, Angela Staude Terzani, scrittrice e moglie del giornalista Tiziano Terzani, e Cecilia Laschi, bioingegnere e pioniera nella robotistica soft, intanto Liza Donnelly, vignettista del New Yorker, illustrerà la serata live.

SABATO 22 SETTEMBRE

La serata del Cinema Teatro Odeon L'Abbecedario delle Donne è dedicata a speech teatrali con gli interventi delle autrici Silvia Avallone, Teresa Ciabatti e Michela Murgia, delle attrici Anna Bonaiuto, Lunetta Savino, Alessandra Faiella e Francesca Reggiani, inoltre sono attese l'astrofisica Marica Branchesi, la vicepresidente della Fondazione CR Firenze Donatella Carmi Bartolozzi e Livia Sanminiatelli Branca, nipote di Donna Elena Corsini. Al Cinema La Compagnia l'appuntamento è con il matinée del film Il segno di Venere, presentato dall'intervento dell'attrice Franca Valeri, mentre in serata nelle stesse sale Elena Stancarelli intervista Lina Wertmüller, prima donna candidata all'Oscar come regista. La musica è invece rappresentata nell'evento 'Melodie' alla Basilica di Santa Croce con Cristina Scabbia, Dori Ghezzi, Ladyvette, Chiara Galiazzo, Irene Grandi, introdotto dal giornalista e critico musicale Gino Castaldo e con la partecipazione di Ernesto Assante.

DOMENICA 23 SETTEMBRE

Sempre al Cinema Teatro Odeon il dialogo tra Serena Dandini e Natalia Aspesi aprirà Nessuna donna è un’isola: una per tutte e tutte per una, con la partedipazione di Itziar Ituño, l'attrice interprete dell'ispettore Raquel Murillo in La Casa di Carta, Dori Ghezzi, autrice e presidente della Fondazione De Andrè, la fisica Elena Ioli, la storica della medicina Donatella Lippi, la giurista Livia Pomodoro e l’attrice Carla Signoris.

Il calendario completo e le prenotazioni sono disponibili sul sito del festival.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso