1 Settembre Set 2018 0900 01 settembre 2018

The Ferragnez: perché non riusciamo a fare a meno di parlarne

Il matrimonio di Chiara Ferragni e Fedez a Noto è l'argomento di conversazione di questo 1 settembre. Accettiamolo cercandone gli aspetti interessanti.

  • ...
Matrimonio Fedez Chiara Ferragni Ferragnez

Esiste qualcosa di non detto sul matrimonio fra Chiara Ferragni e Fedez (al secolo Federico Lucia)? Probabilmente no. Riuscire a scrivere qualcosa di nuovo e interessante sull'argomento, che è discusso ormai da mesi con una spasmodica attesa crescente, richiederebbe un vero e proprio esercizio di stile. Ci sarebbe l'opzione del silenzio, ma l'agenda mediatica tiranna non la rende contemplabile. E quindi. Mettiamo da parte il dibattito su 'cosa dicono i loro fan' e 'cosa dicono i loro haters'. Diamo per assodato e non ripetiamo più che lei, o chi per lei, con The Blonde Salad ha ideato un modello di business che ora volenti o nolenti ci invischia fino al collo. Smettiamo di fingere che arriveremo a fine giornata senza sapere niente di quello che sta succedendo a Noto e, anzi, prestiamoci attenzione.

LE COSE DA SAPERE, LIVELLO BASE

Le informazioni da recuperare se negli ultimi mesi si è occupata abusivamente una caverna e si è seguita una dieta mediatica molto povera. Chiara Ferragni e Fedez, dalla crasi dei loro nomi l'hashtag #TheFerragnez, si sposano il primo settembre a Noto coronando la proposta di matrimonio che il rapper aveva rivolto all'influencer durante un concerto all'Arena di Verona. I due, nel frattempo, sono diventati genitori del piccolo Leone proseguendo a tappe serrate nella costruzione del loro impero social. Ecco alcuni nomi degli invitati da ricordare, e da calare nelle conversazioni con gli amici come il sette bello durante una partita a scopa. Sono presenti, oltre alla corte di famigliari e amici, Bebe Vio, la modella Bianca Balti, forse Paris Hilton, sicuramente Ilary Blasi e Francesco Totti (che hanno chiesto pacatamente di farsi invitare), Mika, Manuel Agnelli e J Ax. Grande assente Fabio Rovazzi, ancora in lite, per motivi non ancora chiarissimi, con lo sposo.

LE COSE DA SAPERE, LIVELLO PRO

Se poi volessimo andare un po' oltre il «Guarda questi due scemi che diventano ricchi facendosi delle foto» (fossero questi gli scemi!) si potrebbero notare le cose davvero interessanti della situazione ed elencare tutte le sponsorizzazioni che da qualche giorno sono comparse sui loro profili. Partiamo dai mezzi di trasporto: Alitalia ha caricato tutti gli invitati su un unico aereo, 'customizzato' per l'occasione, trasportandoli da Milano in Sicilia. Notare come le divise della compagnia siano disegnate da Alberta Ferretti, fra le prime sostenitrici della Ferragni, che per questo matrimonio si è occupata anche dei vestiti delle damigelle. Firmato Dior invece l'abito della sposa, mentre Versace quello dello sposo. Trudy ha poi regalato ai due delle riproduzioni di se stessi formato gigante, fornite anch'esse di profili social personali (@cfmascotte su Instagram ha raggiunto quasi i 20 mila follower in circa 72 ore). Hanno fatto la loro comparsa anche alcune camice made in Diesel, mentre è ancora un mistero a chi sarà affidato l'abbigliamento del piccolo Leone. Se pensate che questo elenco sia frutto di becera acidità ricredetevi: snocciolo tutto di fila per rendermi conto di come si facciano sul serio affari utilizzando i social network (nota bene: tutte le collaborazioni sono segnalate come per legge con #adv o #suppliedby).

PERCHÉ NON SE NE ESCE

Chiarito come abbiano reso il loro matrimonio l'evento degli eventi (non è quello che cercano di fare, su scale ridotta, anche le persone normali?), arriviamo al punto dolente della questione: perché non possiamo fare a meno di seguirli? Guardarli? Giudicarli? Perché sono una cosa che nessuno ci deve spiegare, non serve sapere niente di pregresso, non può arrivare nessuno a dirci «No guarda che le cose stanno così». Tutto quello che c'è da sapere ce lo dicono loro, tutto quello che c'è da vedere ce lo mostrano. E visto che vogliamo avere tutti un'opinione su qualcosa, vogliamo poter dire la nostra, loro, nel bene e nel male, fanno al caso nostro. Non vediamo l'ora di uscircene con un «Io lo sapevo», oppure poter rispondere «Sì, certo» quando ci viene chiesto «Hai visto le ultime stories della Ferragni?”». Un tempo, prima di poter immaginare la casa di due celebrità avremmo dovuto aspettare un servizio su qualche rivista di living e architettura, trovandoci davanti a foto in posa e ceste di frutta sui tavoli. Ora invece troviamo tutto sui loro canali Ig Tv e vediamo le camere col letto sfatto come il nostro. Il senso dietro 'il matrimonio più social di tutti i tempi', come lo hanno definito loro stessi, è proprio questo: nessuna esclusiva, nessun segreto, anzi tutto esibito, registrato e pubblicato. Sono immediati e a portata di mano, possiamo facilmente invidiarli, odiarli, ammirarli e deriderli con garbo, ma difficilmente possiamo ignorarli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso