Me Too Times Up

#MeToo

29 Agosto Ago 2018 1800 29 agosto 2018

Gli effetti del #MeToo sui molestatori si stanno già esaurendo?

Il comico Louis C.K. si masturbò davanti a due colleghe: a meno di un anno è riapparso sul palco. E anche Matt Lauer e Aziz Ansari preparano il ritorno.

  • ...
Meetoo Molestatori Louis Ck Ritorno Aziz Ansari

Gli effetti del #MeToo si sono già esauriti? Dopo il presunto scandalo che ha coinvolto una delle sue personalità più in vista in Italia e nel mondo, Asia Argento, che ha pagato un attore minorenne che la accusava di aver abusato di lui, il movimento femminista nato contro la violenza e le molestie sulle donne pare aver incassato altre battute d'arresto con la riabilitazione di tre volti maschili molto popolari in America finiti nel calderone delle denunce dopo l'esplosione del caso Weinstein.

IL COMICO LOUIS C.K. SUL PALCO AL CELLAR

Il primo riemerso dalla polvere è stato il comico Louis C.K. Era finito all'indice a novembre 2017 per molestie sessuali: nel 2002 si masturbò davanti a più colleghe non consenzienti, come lui stesso poi confermò ammettendo di essersi comportato da mascalzone. A meno di un anno di distanza dal caso e dopo mesi di lontananza dalla scene, rieccolo: Louis ha fatto il suo monologo in tarda serata al Cellar, un club di Greenwich Village a New York con una lunga tradizione di apparizioni a sorpresa di comici famosi. Maglietta nera e pantaloni grigi, neanche un briciolo di tensione visibile nel suo modo di recitare: 15 minuti sul palcoscenico infarciti di battute nel suo stile, ma anche con spunti per nuovo materiale - ha raccontato il proprietario del club, Noam Dworman. C.K. si è comportato come altre volte negli ultimi 10 anni in cui «aveva deciso di aprire un nuovo capitolo». In sala le 115 persone hanno accolto la performance con una standing ovation. Dworman ha detto di aver appreso a cose fatte dell'apparizione di C.K. nel suo club, ammettendo di essersi trovato in una posizione difficile: «Capisco che c'è gente molto arrabbiata con me e ogni critica da parte del pubblico mi trafigge come una lama. Ma non può esistere una condanna a vita perenne per qualcuno che ha sbagliato».

Louis C.K.

OGNUNO HA IL DIRITTO DI RIFARSI UNA VITA?

Molto meno entusiaste, per usare un eufemismo, le reazioni del giorno dopo sui social media, sia pure con voci in controcanto: il comico Michael Che di Saturday Night Live per esempio ha difeso su Instagram il diritto del collega a «parlare e rifarsi una vita». All'epoca delle accuse, il debutto newyorchese del film di Louis C.K. I love you, Daddy, di cui era protagonista e regista, era stato annullato. C.K. per otto mesi era svanito nel nulla.

IL RITORNO DI MATT LAUER

Oltre a lui, altri 'predatori' nel mirino del #MeToo stanno progettando un ritorno in campo. Come Matt Lauer, l'ex conduttore del Today Show della Nbc messo alla porta in fretta per aver molestato alcune colleghe: ora è riapparso in pubblico, secondo quanto ha riportato la rubrica di gossip Page Six del New York Post, e sta pensando di tornare in televisione.

Matt Lauer.

E QUELLO DI AZIZ ANSARI

Riapparizione in vista anche per Aziz Ansari. Il comico della serie tivù Master of None accusato da una giovane fotografa rimasta anonima di aver voluto far sesso con lei a dispetto delle sue resistenze, è tornato anche lui sul palco in Wisconsin e South Carolina, mentre Netflix ha fatto sapere che sarebbe ben contenta di riaverlo indietro con un'altra stagione del suo show «quando lui sarà pronto».

Aziz Ansari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso