24 Agosto Ago 2018 1043 24 agosto 2018

Una 15enne è stata violentata su una spiaggia a Jesolo

La vittima, che era in vacanza con i genitori ma aveva ottenuto il permesso di andare in discoteca con gli amici, ha denunciato uno stupro. Fermato un 25enne senegalese.

  • ...
Jesolo Spiaggia Stupro

Era in vacanza con i genitori, e dopo aver ottenuto il permesso per una serata in discoteca con gli amici è stata trovata in lacrime sulla spiaggia di Jesolo: una ragazza di 15 anni ha denunciato di aver subito una violenza sessuale mercoledì 22 agosto. Sulla vicenda indaga il locale commissariato e la squadra mobile di Venezia mentre la Procura dei Minori ha aperto un fascicolo in base alla denuncia dei familiari della giovane. Come riferisce Il Corriere del Veneto, la ragazzina di colore, residente in Friuli Venezia Giulia, aveva avuto il permesso di allontanarsi dai familiari per passare una serata con degli amici. Ad un certo punto si sarebbe allontanata dal gruppo - non è chiaro se era in un locale o già in spiaggia - per essere raggiunta dall'aggressore, un immigrato, che le avrebbe usato la violenza confermata dai sanitari dell'ospedale di San Donà di Piave, in provincia di Venezia. Scattato l'allarme per la temporanea sparizione della giovane, gli amici ed un passante avrebbero sentito delle grida di aiuto, ritrovando la 15enne dopo la violenza già consumata.

FERMATO UN 25ENNE SENEGALESE

Il 25 agosto la Polizia di Stato di Venezia ha eseguito un fermo, emesso dalla Procura della Repubblica di Venezia a carico di un 25enne senegalese gravemente indiziato della violenza sessuale commessa ai danni della 15enne. Le indagini hanno permesso di rintracciare, a Venezia Mestre, il 25enne che aveva trovato rifugio all'interno di una struttura ricettiva. Bloccato dagli agenti, dopo la notifica del provvedimento restrittivo, è stato condotto presso la locale Casa Circondariale di Santa Maria Maggiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso