14 Agosto Ago 2018 1840 14 agosto 2018

Una donna è stata uccisa in un hotel in Val Gardena

Si tratterebbe dell'ennesimo femminicidio: il marito di Rita Pissarotti è stato fermato a Bolzano con l'accusa di omicidio volontario. La vittima, di Parma, aveva 60 anni.

  • ...
Donna Uccisa Val Gardena Femminicidio

Ancora una volta, il numero dei femminicidi sale aggravando il bilancio drammatico del 2018. Il 14 agosto una donna di Parma, 60 anni, Rita Pissarotti, è stata trovata morta in un albergo a Santa Cristina in Val Gardena dove era in vacanza con il marito. Il suo corpo - secondo le prime ricostruzioni sarebbe stata accoltellata - è stato trovato da un'inserviente dell'albergo, entrata nella camera per le pulizie mattutine quotidiane. Trovata la donna priva di sensi, ha dato l'allarme. Sulle prime si era pensato che avesse un malore, mentre la donna era già senza vita.

ACCUSA DI OMICIDIO VOLONTARIO

Il marito della vittima è stato femato a Bolzano dove è stato interrogato dai carabinieri con l'accusa di omicidio volontario. L'uomo, Paolo Zoni, 74 anni, la mattina della tragedia si è allontanato dall'albergo prima dell'arrivo delle forze dell'ordine. Una fuga che è durata poco: una pattuglia dei carabinieri lo ha fermato poco prima di Bolzano, all'ingresso dell'autostrada. La coppia in Alto Adige, in vacanza, dal 6 agosto scorso.

SCONOSCIUTO IL MOVENTE

Marito e moglie da qualche anno vivevano nella provincia di Parma a Collecchio, e stando alle prime informazioni, non dovrebbe avere dei figli. L'udienza di convalida del fermo dovrebbe svolgersi giovedì 16 agosto, lo stesso giorno in cui dovrebbe essere eseguita l'autopsia. La polizia scientifica ha analizzato la camera d'albergo della coppia e la macchina con la quale si era allontanato l'uomo nonché i vestiti che aveva addosso. Non ci sono per ora informazioni sul movente dell'omicidio. Le indagini sono in corso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso