Sessismo

Sessismo

6 Agosto Ago 2018 1900 06 agosto 2018

La campagna contro le cartoline sessiste delle femministe francesi

Femmes solidaires chiede che vengano tolte dal mercato le immagini di nudi femminili usate per pubblicizzare monumenti o località turistiche.

  • ...
Cartoline Sessiste Femministe Campagna Violenza Donne

Le abbiamo viste tutte. In qualsiasi località balneare (e non). Parliamo di tutte quelle cartoline con donne parzialmente o completamente nude (come se non bastassero tutte le pubblicità di questo tipo!). E finalmente qualcuno ha deciso di occuparsene. Peccato che tutto questo succeda Oltralpe. È stata infatti l'associazione femminista francese Femmes solidaires a lanciare una campagna contro tutte quelle immagini «a carattere sessista e talvolta pornografico» con seni e fondoschiena a bordo piscina o sul bagnasciuga o davanti a un monumento per richiamare i turisti. O meglio per permettere ai turisti di farsi invidiare dagli amici a casa che sono rimasti a casa. Secondo Femmes solidaires questo tipo di prodotti «concorrono alla cultura dello stupro che impone un'immagine degradante del genere femminile e partecipano a legittimare e banalizzare le violenze». Inoltre «rafforzano lo stereotipo della donna oggetto, da consumare e gettare via». Da questa riflessione è scattata la richiesta alle militanti del gruppo, circa 10 mila sparpagliate per tutta la Francia, di segnalare i vari tipi di 'opere' del genere che si trovano sulle bancarelle o nei chioschi.

«Ce ne hanno fatte pervenire un centinaio e ne pubblicheremo una ogni giorno sui social media», ha detto un portavoce. Che, a chi chiedeva lo scopo di tutto questo, ha risposto deciso: «Mostrare l'ampiezza e la gravità del fenomeno. Ma non solo. Invitiamo agli editori ad arrestare tassativamente la stampa e la vendita di questo tipo di prodotti».

P.S. C'è ancora qualcuno che compra e invia cartoline nel 2018?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso