11 Luglio Lug 2018 1848 11 luglio 2018

Sono ancora tutti uomini i 12 volti più pagati dalla Bbc

L'emittente britannica aveva annunciato dei passi avanti in tema di gender gap grazie all'introduzione delle quote rosa. Ma la situazione dei salari femminili non migliora: lo dice questa lista.

  • ...
Bbc Uomini Piu Pagati Gender Gap

Le polemiche molto accese sul gender gap avevano portato a notevoli passi avanti, con l'introduzione delle quote rosa tra i giornalisti della Bbc, le scuse presentate dai vertici della Rete e gli impegni per una correzione di rotta. Una novità annunciata ad aprile che però non è bastata, perché sono ancora tutti uomini i 12 volti e voci più pagati dall'emittente britannica.

UNA LISTA AL MASCHILE

A confermarlo la lista aggiornata di tutti i conduttori, conduttrici, giornalisti o star che ricevono compensi annui superiori alle 150 mila sterline (circa 170 mila euro): lista resa pubblica l'11 luglio per il secondo anno di fila in nome del rispetto delle promesse di una nuova stagione di trasparenza. Al primo posto sale Gary Lineker, leggenda del calcio inglese e ora popolarissimo commentatore sportivo, il quale - anche sull'onda della febbre televisiva alimentata in vista dei mondiali di Russia 2018 - porta a casa più di 1,75 milioni di sterline (un paio di milioni di euro) sopravanzando il presentatore Chris Evans, fermo attorno a 1,66 milioni. Mentre primo dei giornalisti è Huw Edwards, oltre le 520 mila sterline.

Claudia Winkleman, la più pagata tra le donne.

E LE DONNE?

Quanto alle donne, la più ricca si conferma Claudia Winkleman, già conduttrice dell'Eurofestival, 13esima con oltre 370 mila sterline. Mentre otto presentatrici e giornaliste compaiono per la prima volta fra le 12 'new entries' dell'elenco degli 'over 150 mila'. Tra loro l'anchorwoman Emily Maitlis, volto noto in tv degli approfondimenti serali di Newsnight , e la caustica intervistatrice radiofonica Sarah Montague (che fino all'anno scorso guadagnavano entrambe meno dei loro co-conduttori maschi), protagoniste negli ultimi mesi con altre colleghe di una clamorosa battaglia pubblica per la parità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso