Fausto Brizzi

Caso Fausto Brizzi

20 Giugno Giu 2018 1140 20 giugno 2018

Fausto Brizzi tornerà sul set nonostante sia indagato per molestie

Il regista romano tornerà a girare un nuovo film, Modalità aereo, a metà agosto. A produrlo Luca Barbareschi, che lo ha sempre difeso, buttando fango sul movimento #MeToo.

  • ...
Fausto Brizzi Modalità Aereo Luca Barbareschi

La casa di produzione Warner gli impedì di partecipare al lancio del suo ultimo film Poveri ma ricchissimi dopo la bufera che si era scatenata rispetto al caso di molestie sessuali denunciate da una decina di attrici alle Iene e ne stracciò il contratto. Ma mesi dopo quella bufera, le cose stanno per cambiare: a metà agosto il regista romano Fausto Brizzi, marito di Claudia Zanella, tornerà a girare sul set.
A produrlo con la Casanova è Luca Barbareschi, nell'ambito di un accordo triennale di quattro film «con star importanti».
Brizzi da aprile 2018 è indagato per molestie, come ha confermato il suo legale Antonio Marino.

LA DIFESA DI BARBARECHI E L'ATTACCO A #METOO

«Brizzi è un talento, pieno di idee, di ambizione e capacità. Sarà sul set a metà agosto con Modalità aereo», ha spiegato all'Ansa Barbareschi, che nei mesi scorsi si era lanciato senza mezzi termini nella difesa a spada tratta del regista di Maschi contro Femmine, scatenando molte polemiche.
Non solo: l'attore aveva anche criticato ferocemente prima il movimento #MeToo contro le molestie - «È una roba comica, da mentecatti», poi la stessa Asia Argento: «Lei non ha subito violenze», disse in una imbarazzante intervista alle Iene. «Le uniche che hanno parlato sono quelle ricche e famose, invece delle povere donne, le disgraziate non le aiuta nessuno. #MeToo è un movimento per cretini».
E quando la giornalista gli chiese: «Se sua figlia le dice che un regista le ha messo le mani addosso lei che le dice, scusi?». Lui rispose: «Se mia figlia non si sa difendere è cretina».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso