Femminicidio

Femminicidio

6 Giugno Giu 2018 1943 06 giugno 2018

Il presidente della Repubblica del Perù: «Il femminicidio di Eyvi Agreda? Così è la vita»

Questo è stato il commento di Martin Vizcarra sulla morte della ragazza, morta dopo il suo ex fidanzato le ha dato fuoco.

  • ...
Femminicidio Eyvi Agreda Perù Martin Vizcarra

Non è bastata la protesta di Lima, in Perù, contro il femminicidio di Eyvi Agreda, la ragazza morta dopo un mese di terapia intensiva e più dieci operazioni. Il motivo? Il suo aggressore, l'ex fidanzato, l'ha cosparsa di benzina e le ha dato fuoco su un autobus. Ed è soltanto l'ultimo di una lunga serie di femminicidi, avvenuti nel Paese sudamericano. A rendere la situazione ancora più tesa, ci ha pensato il Presidente della Repubblica peruviana Martin Vizcarra che ha commentato la morte della ragazza con un semplice «A volte così è la vita», in un momento piuttosto delicato, ovvero durante il discorso che il Capo dello Stato per fare le condoglianze alla famiglia della vittima.

Contro le parole del Presidente, Veronika Mendoza, ex candidata del partito di sinistra Nuevo Peru, che ha scritto: «No, signor Martin Vizcarra, la vita non è così. Eyvi è stata uccisa da Carlos Hualpa ma anche dal machismo dello Stato e della società». Si, perché prendendo qualche dato preciso sul numero di femminicidi in Perù, la situazione è allarmante. Nei primi quattro mesi del 2018, almeno 43 donne sono state uccise, mentre i tentativi di femminicidio sono stati 103, secondo le statistiche ministeriali. Rispetto allo stesso periodo, nel 2017, l’aumento dei crimini registrati contro le donne è del 26,4%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso