9 Marzo Mar 2018 1801 09 marzo 2018

Stranger Things, i fratelli Duffer accusati di abusi verbali

La denuncia via Instagram da parte di una donna che ha fatto parte del cast tecnico della serie.

  • ...
Stranger Things Fratelli Duffer Molestie

Nella Giornata internazionale della donna dal mondo delle serie tv Usa arriva una notizia che potrebbe far finire sottosopra una delle più popolari serie targate Netflix: Stranger Things. L'8 marzo una donna di nome Peyton Brown ha pubblicato su Instagram un post in cui affermava di non avere più intenzione di tornare a lavorare nel cast tecnico della serie perché durante le riprese avrebbe assistito a una serie di abusi verbali compiuti da due uomini contro alcune donne: i due uomini sarebbero i fratelli Duffer, vale a dire gli showrunner di Stranger Things.

LE ACCUSE

«Non prenderò parte alle riprese della terza stagione di Stranger Things. Perché, vi chiederete? Perché sto dalla parte delle mie sorelle. Ho visto personalmente due uomini in elevate posizioni di potere in quel set che davano la caccia a diverse donne e le molestavano a parole. Mi ero ripromessa che se mai mi fossi ritrovata in una situazione simile avrei detto quel che dovevo. Ho 11 mila e 500 follower che possono sentirmi dire: Time's Up. Le donne dell'industria cinematografica sono forti», ha scritto Peyton Brown. Nel post che accompagna la foto effettivamente non si fa il nome dei fratelli Duffer, ma interrogata da un follower se stesse parlando di loro, lei ha risposto di sì.

«INSULTI E MINACCE»

Un'altra follower ha chiesto a Brown in cosa consistessero gli abusi. «C'erano grida, insulti, minacce e alcune persone sono state addirittura licenziate o spinte ad andarsene a causa loro», ha risposto la donna nei commenti, poi cancellati. Come riporta IndieWire, né Netflix né i fratelli Duffer hanno ancora risposto alle accuse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso