8 Marzo Mar 2018 2121 08 marzo 2018

La Festa della donna tra scioperi e proteste in tutta Italia - LIVE

La diretta delle manifestazioni contro la discriminazione e la violenza sulle donne dell'8 marzo 2018 nelle principali città.

  • ...
8 Marzo Sciopero Festa Donne

La Festa della donna dell'8 marzo 2018 è una giornata molto importante, non soltanto dal punto di vista della lotta contro la violenza sulle donne, contro la mancanza di finanziamenti e riconoscimento dei centri antiviolenza, contro la chiusura degli spazi delle donne, contro l'obiezione di coscienza nei servizi sanitari pubblici, per non parlare, poi, delle molestie e dei ricatti sessuali sul lavoro. C'è molto di più. Nelle principali città italiane (e del mondo) sono stati organizzati manifestazioni e cortei a partire dalle 9.30 e organizzati da gruppi diversi. A questo, si aggiunge anche lo sciopero dei trasporti pubblici.

LO SCIOPERO GLOBALE DELLE DONNE DI NON UNA DI MENO

Uno degli eventi più importanti è stato organizzato dal collettivo femminista Non una di meno, presente a Roma e a Milano. Recentemente il gruppo ha lanciato una campagna social, #WetOOgether, per dare continuità al movimento #MeToo anche in Italia. Lo 'sciopero globale delle donne' è partito a Milano, da Largo Cairoli, alle 9.30 del mattino per poi spostarsi in Piazza Duca d'Aosta alle 18. A Roma l'appuntamento è stato alla stessa ora in Piazza Vittorio Emanuele II. Al corteo della capitale si è unita anche Asia Argento che ha sfilato in testa. Sempre nel capoluogo lombardo, Non una di meno ha organizzato il corteo studentesco Lottomarzo sta arrivando!, in collaborazione con il Coordinamento dei Collettivi Stundenteschi, a cui hanno partecipato alcune centinaia di donne e ragazze.

LO SCIOPERO DEI TRASPORTI

Il grande sciopero riguarda non soltanto tutte le donne che combattono contro la disparità e la disuguaglianza. Per quanto riguarda il settore dei trasporti, la protesta interessa i treni di Trenitalia, Trenord e Italo, gli aerei di Alitalia e Blue Panorama e i mezzi pubblici locali di molte parti d’Italia. A Milano sciopera ATM, a Torino GTT, a Napoli ANM, a Roma ATAC e Roma TPL, a Bologna TPER, a Firenze ATAF e a Genova AMT.

IL CORTEO DELLE DISOCCUPATE A NAPOLI

Un gruppo di disoccupate ha manifestato anche a Napoli, portando con sé passeggini e figli. «Solo il lavoro emancipa ed è ora che alle promesse fatte dalle istituzioni seguano i fatti», ha detto una delle manifestanti ripetendo quanto scritto sullo striscione che reggeva in testa al corteo. E ha proseguito: «Oggi è l'8 marzo, Festa della donna ma c'è ben poco da festeggiare. Lo faremo quando ai nostri figli verrà garantito un futuro migliore».

LA DIRETTA

20.24 - Non si parla solo di sessismo, di maschilismo e di uguagliana di genere. La manifestazione ha mandato un messaggio chiaro anche al mondo del lavoro.

20.10 - Altra tappa 'obbligata' è la redazione di Libero.

20.01 - La protesta attraversa corso Buenos Aires, a Milano.

19.49 - Il corteo di Milano è sotto la sede di Pandora. Vi ricordate il loro cartellone pubblicitario sessista?

19.42 - Anche Bergamo c'è.

19.36 - Torniamo a Milano: riuscite a vedere la fine del corteo?

19.27 - Partiti anche a Firenze: ecco cosa sta succedendo in piazza della Repubblica.

19.23 - A Milano, il corteo è arrivato sotto la sede dell'Ordine dei giornalisti.

19.08 - È partito anche il corteo di Non una di meno a Milano.

18.00 - In piazza Santissima Annunziata, a Firenze, intanto, è arrivata la 'soud machine'.

17.45 - Anche a Roma è partito il corteo #WetOOgether. «Adesso basta», scandiscono le donne dal megafono. «Libere di scegliere», «1.400.000 donne hanno subito molestie sul lavoro», recitano alcuni dei manifesti che colorano piazza Vittorio, nel cuore multietnico della Capitale.

17.30 - A Pisa il corteo è partito.

17.20 - A Roma è quasi tutto pronto per il corteo. Intanto, si intravede un manifesto di #WetOOgether: «Sorella, io ti credo».

16.39 - C'è anche chi sciopera e manifesta contro contro il Duce e, più in generale, contro il fascismo.

15.14 - Altre immagini, questa volta da Venezia.

13.31 - Le proteste non sono solo a Milano e Roma. Seguendo l'hashtag #WeTOOgether, vediamo le immagini delle proteste anche di altre città. Come, ad esempio, Cagliari.

11.42 - Il cortEo delle studentesse milanesi e la solidarietà dalle finestre.

10.33 - Non una di meno Milano ha dedicato uno striscione alle cinque giornaliste di Condé Nast, la casa editrice di Vogue, che oggi entrano in cassa integrazione a zero ore. Nonostante l'appello dei colleghi, pubblicato il 7 marzo 2018 su Il Fatto Quotidiano, l'editore non ha fatto alcun passo indietro. Nel tweet, la solidarietà del collettivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso