7 Marzo Mar 2018 1531 07 marzo 2018

Condé Nast mette in cassa integrazione cinque giornaliste per la Festa della Donna

L'assemblea dei giornalisti del gruppo ha chiesto all'amministratore delegato di tornare sui suoi passi, visto che, dal 2013 al 2017, dalla casa editrice sono già usciti 54 colleghi.

  • ...
Giornaliste Conde Nast Cassa Integrazione Festa Donna Sciopero

La Festa della donna non è soltanto la giornata dedicata simbolicamnete alle donne, appunto. L'8 marzo 2018, in tutta Italia, sono in programma manifestazioni, cortei e scioperi contro contro la violenza sulle donne, contro la mancanza di finanziamenti e riconoscimento dei centri antiviolenza, contro la chiusura degli spazi delle donne, contro l'obiezione di coscienza nei servizi sanitari pubblici. Per non parlare, poi, delle molestie e dei ricatti sessuali sul lavoro. Ma c'è anche un'altra sfortunata coincidenza da tenere a mente: l'8 marzo 2018 ben cinque giornaliste (su un totale di 103) della casa editrice Condé Nast saranno messe in cassa integrazione a zero ore. Un primo comunicato dell'Assemblea dei giornalisti del gruppo era stato pubblicato su Vanity Fair il primo marzo 2018, a cui è seguito un secondo, sostanzialmente uguale, sul Fatto Quotidiano del 7 marzo, in cui i colleghi chiedevano all'amministratore delegato di tornare sui suoi passi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso