28 Febbraio Feb 2018 1532 28 febbraio 2018

Chi è Tahera Rahman, la prima giornalista Usa a indossare il velo

Nessuna prima di lei aveva avuto uno spazio fisso in televisione. L'orgolio della 27enne: «Questa è anche la mia America».

  • ...
Tahera Rahman Giornalista Velo Stati Uniti

Che a Trump e ai suoi elettori piaccia o meno, gli Stati Uniti d'America sono sempre più multietnici (non lo sono sempre stati?) e verrà un giorno in cui la prevaricazione delle minoranze verrà spazzata via dall'evoluzione demografica. Nel frattempo, i media non stanno a guardare: il canale televisivo dell'Illinois Local 4 News, affiliato alla Cbs, ha annunciato di aver assunto a tempo pieno Tahera Rahman, la prima giornalista della storia statunitense ad andare in onda con l'hijab.

FEDELE A SE STESSA

Tahera Rahman ha continuato a indossare il velo islamico nonostante qualche anno prima, durante uno stage negli studi della Cbs di Chicago, qualcuno le avesse detto che se non se lo fosse tolto non avrebbe mai fatto carriera. Così non è stato: entrata in forza a Local 4 News, Tahera ha cominciato lavorando dietro le quinte e poi è stata promossa, finendo davanti alle telecamere. Ormai 27enne, Tahera indossa l'hijab dall'età di 11 anni: fu una sua scelta, che incontrò la disapprovazione, o meglio, i timori della madre.

CRESCERE DOPO L'11 SETTEMBRE

Ma il velo, così come non le ha impedito di raggiungere l'importante traguardo lavorativo, non le impedì nemmeno di proseguire gli studi (in un college cattolico, tra l'altro!). D'altra parte, Tahera è diventata adolescente e poi adulta negli anni successivi all'11 settembre, vale a dire quando una parte della popolazione americana cominciava a guardare con sospetto a tutti i credenti musulmani. Facile convincersi, in quelle circostanze, che per una giovane musulmana praticante gli spazi fossero ridotti, quasi inesistenti.

LA SUA AMERICA

Nel novembre 2016, però, accadde qualcosa che diede fiducia a Tahera: la ex-rifugiata Ilhan Omar, musulmana e di origini somale, venne eletta nel Parlamento del Minnesota. Nonostante indossasse l'hijab. Per Tahera era il segnale che lo spazio c'era, e che doveva solo conquistarselo. Un anno dopo, Tahera può dire di avere coronato il suo sogno. A fianco dei messaggi di sostegno, però, non sono mancati gli attacchi razzisti e islamofobi. La risposta di Tahera è stata tra le più semplici e autentiche che possano esistere: «Questa è anche la mia America».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso