Me Too Times Up

#MeToo

19 Febbraio Feb 2018 1314 19 febbraio 2018

#MeToo arriva ai Bafta 2018 ed Emma Watson dona un milione di sterline

L'attrice ha contribuito a un fondo inglese simile a Time's Up, ovvero contro le molestie sessuali sul lavoro. Ma durante gli Oscar britannici c'è stata anche qualche polemica.

  • ...
Emma Watson Bafta 2018 Me Too

Chi credeva che il movimento #MeToo sarebbe durato soltanto pochi mesi, è rimasto molto deluso. La notte del 18 febbraio 2018, infatti, attrici e ospiti dei Bafta, gli Oscar inglesi, per internderci, si sono presentate tutte vestite di nero, come è stato fatto ai Golden Globes 2018. Ancora una protesta forte contro le molestie e le violenze sessuali, per di più fatta in uno degli eventi principe di quell'industria che più di tutte è stata accusata: quella del cinema. Il messaggio è chiaro e tutte hanno partecipato. Anzi, quasi tutte. Kate Middleton, la duchessa di Cambridge, ha sfoggiato un abito verde. Ma la vera notizia della serata è la donazione di un milione di sterline da parte di Emma Watson a favore di un fondo per tutelare le vittime di molestie e violenze sessuali sul luogo di lavoro. Una sorta di Time's Up ma con personalità del Regno Unito.

TUTTE IN NERO (TRANNE UNA)

Partiamo dalla polemica della serata dedicata ai British Academy of Film and Television Arts. Da Angelina Jolie a Jennifer Lawrence, tutte hanno indossato abiti neri per protesta tranne Kate Middleton. In molti hanno attaccato la Duchessa di Cambridge sui social, interpretando la scelta di vestirsi di verde a una cosciente presa di posizione contro il movimento #MeToo. Quello che però (forse) non si sa è che la moglie del principe William non poteva scegliere un vestito nero perché il protocollo reale lo vieta. L'unica cosa concessa era indossare accessori neri (un laccio in vita e la borsa), cosa che Kate ha fatto, come ha scritto la stampa britannica.

LA DONAZIONE DI EMMA WATSON E IL TIME'S UP INGLESE

Nonostante la pseudo polemica reale, il punto forte della serata (anche se la notizia è arrivata qualche ora prima) è la donazione generosa di Emma Watson. L'attrice, infatti, ha voluto sostenere un fondo britannico a difesa di tutte quelle donne che hanno subito molestie e violenze sessuali. L'annuncio è stato fatto con una lettera aperta a sostegno del movimento americano Time's Up ed è stata firmata da oltre 200 attrici tra cui Kate Winslet, Emma Thompson e Keira Knightley. Ma il fondo non è solo un'esclusiva del mondo cinematofrafico e televisivo: hanno deciso di sostenerlo anche accademici e attivisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso