Me Too Times Up

#MeToo

26 Ottobre Ott 2017 1523 26 ottobre 2017 Aggiornato il 10 ottobre 2018

Molestie sessuali a Hollywood: la lista di tutti gli accusati

L'elenco - davvero lungo - di tutti gli attori e registi coinvolti in casi di abusi o comportamenti violenti e finiti nel mirino di #MeToo. 

  • ...
James Franco lista #metoo

A Hollywood non sono solo produttori e sceneggiatori a essere sotto accusa, ma anche attori molto noti e molto amati. Il caso Weinstein ha riportato a galla diversi scheletri nell'armadio di cui abbiamo sentito parlare ciclicamente, ma che finivamo per dimenticare fino al caso successivo. Sul suo profilo Medium, la giornalista Beth Winegarner ha raccolto tutti casi di denuncia di abusi sessuali o domestici che riguardano molte stelle del cinema. Come ha specificato, in molti casi i crimini sono presunti, e non si è arrivati ancora a nessun processo o sentenza di colpevolezza. Ha però voluti riportarli dando fiducia alle testimonianze delle donne coinvolte spinta dall'ondata rivoluzionaria di #MeToo. L'elenco è davvero lungo. E se alcune storie sono ben note, come quelle di Roman Polanski e Woody Allen, altre sono invece poco trattate dai media e giornali.

1. STEVEN SEAGAL

L'attore Steven Seagal, 65 anni, è stato denunciato da Portia de Rossi, moglie di Ellen Degeneres. L'attrice di Ally McBeal e Arrested Development si è affidata a Twitter per raccontare l'episodio della molestia sessuale: «Il mio ultimo provino per un film di Steven Seagal si svolse nel suo ufficio. Mi disse quanto fosse importante avere chimica sullo schermo e, dopo essersi seduto accanto a me, si tirò giù la zip dei pantaloni. Io scappai via e chiamai la mia agente che, impassibile, mi disse: 'Beh, non sapevo se fosse o meno il tuo tipo'».

Ma per l'attore non è la prima volta. Il 3 novembre 2017 anche la collega Julianna Margulies l'aveva denunciato, sempre per molestie sessuali.

2. SYLVESTER STALLONE

Sylvester Stallone è stato accusato da una donna di 47 anni che ha raccontato una vicenda che si sarebbe svolta nel 1986, quando l'attore aveva 40 anni. La ragazzina venne invitata dalla guardia del corpo dell'attore nella sua camera d'albergo, dove i due l'avrebbero costretta a fare sesso a tre. Sui fatti esisterebbe un rapporto della polizia, anche se la portavoce di Stallone ha smentito tutto: «È una storia ridicola, categoricamente falsa. Nessuno l'ha mai sentita fino alla pubblicazione adesso».

3. CASEY AFFLECK

Un caso poco noto, perchè poco noto era anche Casey Affleck, il fratello 'sfortunato' del più famoso Ben. Eppure, dopo la sua performance in Mancherster By the Sea, per cui ha vinto un Oscar, si è ritornato a parlare di lui e delle accuse di molestie sessuali nei suoi confronti. Non era passato inosservato, per esempio, il fatto che durante la sua premiazione Brie Larson si fosse rifiutata di stringergli la mano: l'attrice è da sempre attiva nell'ambito dei diritti femminili. Nel 2010, durante le riprese del suo film I'm still here due donne lo accusarono di aver cercato di obbligarle ad avere rapporti sessuali con lui, infilandosi nel letto di una e trattenendo l'altra nella propria stanza contro la sua volontà. Accuse che l'attore ha sempre respinto e su cui le due parti raggiunsero un accordo extragiudiziario.

4. BEN AFFLECK

Anche Ben Affleck è stato travolto dallo scandalo Harvey Weinstein. O meglio, ri-travolto. Dopo che Rose McGowan aveva rifiutato i messaggi di solidariteà dell'attore, accusandolo di essere sempre stato a conoscenza degli abusi del produttore ma di non aver mai parlato, Affleck è finito sotto i riflettori per alcuni suoi comportamenti passati molto molesti. Durante una puntata del programma TRL di Mtv, nel 2003, palpeggiò davanti alle telecamere il seno di Hilarie Burton, interprete di One Tree Hill. Libertà che sembra essersi preso in moltre altre situazioni con diverse altre donne.

5. JARED LETO

Molte ragazze, spesso giovanissime, hanno accusato Jared Leto di averle forzate a compiere atti sessuali contro la loro volontà. I casi riguardano soprattutto la sua carriera come frontman dei Thirty Second to Mars. Groupie e fan, alcune con non più di 15 anni, lo hanno descritto come molto aggressivo e violento.

Michael Fassbender.

6. MICHAEL FASSBENDER

Michael Fassbender, che nella seconda metà di ottobre 2017 è convolato felicemente a nozze con Alicia Vikander, ha un passato non proprio sereno alle spalle. Su di lui grava la testimonianza di una sua ex fidanzata, che lo ha accusato di averla più volta picchiata. Sunawin Andrews aveva sporto denuncia contro l'attore dopo che lui le avrebbe rotto il naso con un pugno, da ubriaco. In precedenza, la donna aveva raccontato di come una notte la trascinò volontariamente con la macchina in seguito a una pesante lite. In bocca al lupo Alicia.

7. CHRISTIAN BALE

Nel luglio 2008 Christian Bale fu segnato alla polizia londinese dalla madre e dalla sorella, dopo che le aveva pesantemente minacciate e insultate in uno scatto d'ira. Al tempo, le due donne si dichiararono preoccupato per il comportamento dell'attore, che vedevano molto strettato e arrabbiato. Bale fu presto prosciolto dalle accuse, ma pare aver rotto ogni rapporto con la famiglia da allora.

8. JAMES FRANCO

Nel 2014 James Franco fu molto criticato per aver avvicinato una ragazza di 17 anni su Instagram. I due erano entrati in contatto casualmente mentre la giovane scozzese si trovava in vacanza a New York con la madre. L'attore si era difeso specificando che nello stato di New York un eventuale loro relazione sarebbe stata legale. Sono più recendi invece le accuse di Busy Philipps , che nella sua autobiografia This will only hurt a little in edicola da ottobre 2018, racconta di come Franco l'abbia aggredita sul set della serie tv Freaks and Geeks, andata in onda sulla ABC tra il 1999 e il 2000.

Josh Brolin.

9. JOSH BROLIN

Nel 2004, l'attore Josh Brolin fu accusato di violenze domestice dalla moglie Diane Lane, che chiamo la polizia di Los Angeles per porre fine a una lite. Brody fu arrestato e poi rilasciato su cauzione.

10. LARS VON TRIER

Il caso Weinstein ha riportato a galla anche un altro caso ben noto, quello dello stupro subito dalla cantante Biork. A seguito di sue nuove dichiarazioni su Facebook, è apparso chiaro a molti fan che il responsabile delle molestie del 2000 fu Lars Von Trier. I fatti risalirebbero alle riprese di Dancer in the Dark.

11. WOODY ALLEN

Woody Allen è stato accusato di pedofilia - nel 1992 e di nuovo nel 2018 - da Dylan, figlia di Mia Farrow, con la quale il regista ebbe una lunga relazione. A prendere le difese della sorella anche Ronan Farrow, attivista e avvocato del movimento #MeToo. La famiglia era già stata travolta dallo scandalo della relazione di Allen con Soon-Yi Previn, anche lei figlia della Farrow adottata con l'ex compagno.

12. AZIZ ANSARI

Aziz Ismail Ansari, il comico interprete della sit-com Master of None è stato accusato di comportamenti sessuali innapropriati da una donna di 23 anni con cui era uscito una sola volta nel settembre 2017 a New York. Ansari aveva chiesto alla ragazza di seguirlo nel suo appartamento e, una volta lì, aveva subito cominciato a baciarla e toccarla in modo sessuale, nonostante lei avesse cercato di fargli capire di non ricambiare le avances.

13. NICHOLAS BRENDON

Conosciuto principalmente per il ruolo di Xander Harris nella serie televisiva Buffy l'ammazzavampiri, Nicholas Brendon è stato arrestato nell'ottobre 2017 per aver violato un ordine restrittivo ottenuto da una ex fidanzata nei suoi confronti dopo una denuncia di violenza domestica.

14. GARY BUSEY

L'attore 74enne di Arma Letale è stato accusato di violenza sessuale da una concorrente del programma televisivo Apprentice, durante la sua partecipazione al format televisivo condotto da Donald Trump. Il tycoon, che di lì a breve sarebbe diventato il 45esimo presidente deli Stati Uniti, all'epoca dei fatti era a conoscenza dell'abuso, ma decise di mantenere Gary Busey tra gli ospiti fissi.

Nicolas Cage e Alice Kim.

GettyImages

15. NICOLAS CAGE

Dopo una denuncia per violenza domestica nel 2007, Nicolas Cage è stato nuovamente accusato di violenza sessuale nel settembre 2018 dalla nuova compagna, Vickie Park. La donna lo ha denunciato insieme alla ex moglie, rea di averlo istigato, Alice Kim, proprio la stessa vittima di 11 anni prima.

16. JIM CARREY

Cathriona White era l'ex fidanzata di Jim Carrey: per la sua morte - causata da un'overdose il 28 settembre 2015 - è stato citato in giudizio proprio l'attore americano. Carrey, secondo la madre e il fratello di White, l'avrebbe introdotta all'abuso di alcolici e stupefacenti e resa vittima di abusi e violenzie, sia fisiche sia psicologiche, che ne avrebbero provocato lo stato depressivo e, quindi, il suicidio.

17. BILL COSBY

Si è concluso a settembre 2018 con una condanna da 3 a 10 anni, il processo all'attore Bill Cosby - diventato celebre per il ruolo ne i Robinson - che dall'inizio dello scandalo, nel 2004, è stato accusato da oltre 50 donne. Secondo le testimonianze delle vittime, Cosby aveva uno schema ben definito: dopo averne guadagnato la fiducia con modi gentili, offriva loro da bere, le drogava e poi ne abusava.

Bill Cosby.

GettyImages

18. SEAN CONNERY

Negli Anni '80 l'attore scozzese Sean Connery aveva dichiarato durante un'intervista di essere convinto che «sarebbe bene colpire le donne con il pugno aperto» e lo aveva ribadito ad una giornalista nel 2009, affermando di «non aver cambiato idea».

19. STEPHEN COLLINS

Nel 2014 Stephen Collins, interprete di Eric Camden nella serie tivù Settimo Cielo per 11 anni, aveva ammesso di aver abusato di tre ragazze minorenni in passato. In un'intervista alla rivista People l'attore aveva assicurato di seguire un percorso terapeutico e non provare più nessun desiderio di commettere altri reati simili.

20. KEVIN COSTNER

Nell 2006 Kevin Costner era stato denunciato da un'impiegata della spa di un albergo di lusso - dove si trovava in luna di miele con la moglie Christine Baumgartner - per molestie sessuali. Secondo i racconti della donna, l'attore, dopo essersi sfilato l'asciugamano che lo copriva, si era masturbato di fronte a lei.

Kevin Costner.

GettyImages

21. GERARD DEPARDIEU

L’attore 69enne è stato accusato di stupro da una comica e ballerina di 22 anni. Le aggressioni sarebbero avvenute nella residenza di Gerard Depardieu a Parigi il 7 e il 13 agosto 2018 e la notizia è stata riportata dai media francesi solo pochi giorni dopo la denuncia della ragazza.

22. JOHNNY DEPP

Johnny Depp e Amber Heard si sono sposati nel 2015 e hanno divorziato dopo soli 15 mesi. Subito la Heard aveva richiesto anche un ordine restrittivo nei confronti dell'ex, accusandolo di violenza domestica e portando in tribunale prove fotografiche delle violenze subite.

23. MORGAN FREEMAN

Otto donne hanno accusato Morgan Freeman di molestie sessuali e comportamenti inappropriati. La notizia era stata diffusa dalla CNN, che aveva anche raccolto le testimonianze di otto persone presenti al momento degli abusi. I fatti si sarebbero svolti sia sui set cinematografici, sia negli uffici della Revelations Entertainment, la casa di produzione fondata dall'attore.

24. MEL GIBSON

Nel 2010 Mel Gibson era stato denunciato per maltrattamenti domestici e minacce dall'ex compagna, la musicista russa Oksana Grigorieva e condannato a 36 mesi di libertà condizionale e al pagamento di 600 dollari di spese legali. Gibson non aveva affrontato il carcere ma si era sottoposto a una serie di sedute di terapia psicologica, che non era servita quando ancora ad agosto 2015, il premio Oscar aveva aggredito verbalmente e fisicamente una fotografa del Daily Telegraph di Sydney.

25. EMILE HIRSCH

L'attore protagonista dell'adattamento cinematografico del romanzo Venuto al mondo di Margaret Mazzantini, Emile Hirsch, è stato accusato di stupro nel 2015 durante la partecipazione al Sundance Film Festival e recentemente Quentin Tarantino è stato attaccato per aver scelto proprio Hirsch per il suo nuovo film Once Upon a Time in Hollywoon. Dopo l'annuncio del cast, l'attrice Jameela Jamil, uno dei volti di The Good Place, ha infatti accusato l'attore di aver strangolato fino a far svenire una sua amica durante una festa. L'incidente a cui fa riferimento Jamil risale al 2015, quando Hirsch ha effettivamente aggredito Daniele Bernfeld della Paramount. L'uomo si è dichiarato colpevole - anche se sotto effetto di sostanze che gli hanno fatto dimenticare questo gesto - e ha dovuto passare 15 giorni in carcere, offrire 50 ore ai servizi civili e pagare una multa di 4750 dollari.

Emile Hirsch.

GettyImages

26. DUSTIN HOFFMAN

A dicembre 2017 Anna Graham Hunter aveva denunciato di essere stata molestata sessualmente da Dustin Hoffman sul set di un film. I fatti risalirebbero al 1984, quando lei aveva 17 anni. Solo un mese dopo questa prima denuncia, a gennaio 2018, una seconda accusatrice si era fatta avanti: Kathryn Rossetter aveva raccontato a The Guardian di aver subito violenze durante la produzione di Death Of A Salesman a Broadway, anche queste avvenute nel 1984.

27. TERRENCE HOWARD

Nel 2001 Terrence Howard era stato arrestato per presunta violenza domestica ai danni della moglie, dalla quale all'epoca stava divorziando, Lori McCommas. Nei primi mesi del 2017 era invece stata la seconda moglie, Michelle Ghenth, a presentare una citazione in giudizio per l'attore americano, accusandolo di violenza domestica e abuso emotivo, dichiarando che l'aggressione sarebbe avvenuta però nel 2015.

28. ROB LOWE

Nel 2008 l'attore Rob Lowe era stato denunciato dalla ex tata dei suoi figli, Jessica Gibson. La donna, che dichiarò di aver subiuto diversi abusi e molestie sessuali nel periodo tra il 2005 e il 2008, disse di essere rimasta a servizio della famiglia Lowe per amore dei bambini e per paura di denunciare un personaggio così famoso. Lowe negò le aggressioni, affermando che Gibson avesse tentato di estorcere alla famiglia 1.5milioni di dollari per «mantenere il silenzio», la donna fu accusata anche di usare le case di Los Angeles e Londra dove lavorava per organizzare festini a base di sesso e droga. Prima di questo episodio però Lowe era stato protagonista di un altro scandalo: nel 1989, quando aveva 22 anni, aveva girato un sex tape in cui una delle due ragazze protagoniste non aveva ancora compiuto 16 anni e fu quindi accusato di pedopornografia.

Rob Lowe.

GettyImages

29. BILL MURRAY

A maggio 2008 Jennifer Murray presentò istanza di divorzio dal marito, Bill Murray, chiedendo anche un ordine restrittivo nei suoi confronti. Secondo quanto affermato dalla donna, «i tradimenti, la dipendenza da marijuana e alcolici, i comportamenti violenti e gli abusi fisici e la dipendenza dal sesso» l'avevano «costretta a lasciare il tetto coniugale» per trasferirsi in una casa in South Carolina insieme ai quattro figli della coppia. Jennifer Murray affermò anche di essere stata picchiata in diverse occasioni durante gli anni in cui erano stati sposati, dal 1997. Durante un litigio, avvenuto nel novembre 2007, l'attore la colpì al volto con violenza e le disse di «essere fortunata di essere ancora viva».

30. GARY OLDMAN

Sui documenti di divorzio presentati alla Corte Superema di Los Angeles nel 2001, Donya Fiorentino accusava il marito Gary Oldman di averla aggredita davanti ai due figli minorenni della coppia. Il matrimonio si era concluso dopo cinque anni e Fiorentinò lo paragonò a un «incidente d'auto» che l'aveva «fatta a pezzi», distruggendo la sua autostima. Nelle carte giudiziarie la donna raccontò di aver cercato di chiamare il 911 - il numero per le emergenze negli Stati Uniti - durante una lite piuttosto accesa, ma Oldman, stringendole le mani al collo, le aveva strappato dalle mani la cornetta del telefono con cui poi l'aveva colpita al volto ripetutamente.

31. JONATHAN RHYS-MEYERS

All’anagrafe Jonathan Michael Francis O'Keeffe, meglio conosciuto come Jonathan Rhys-Meyers, è famoso per il ruolo ne I Tudors, ma anche per i suoi scatti d’ira. L’ultimo episodio risale a luglio 2018, quando su un volo per Los Angeles l’attore, visibilmente ubriaco, ha aggredito la moglie, Mara Lane. I due rientravano a casa, con il figlioletto Wolf di solo un anno, dopo un periodo trascorso in Sud America proprio allo scopo di trattare gli eccessi di rabbia e la dipendenza da alcool dell’uomo.

Jonathan Rhys-Meyers e John Travolta.

GettyImages

32. JOHN TRAVOLTA

L’attore di Pulp Fiction e Grease sarebbe stato accusato di condotta sessuale inappropriata dal personale del LaQuinta Hotel diPalm Springs, California. L’episodio risale al 15 febbraio del 2000, quando la spa dell’albergo di lusso era stata messa a disposizione di John Travolta dopo l’orario di chiusura, in quell’occasione l’uomo avrebbe avvicinato un massaggiatore e lo avrebbe toccato facendo espliciti riferimenti sessuali. Il fatto non sarebbe però mai stato portato in tribunale, né tantomeno denunciato.

33. SEAN PENN

Per anni si è vociferato di diverse liti – che portarono anche ad un aggressione con una mazza da baseball, sempre secondo i pettegolezzi – fra Sean Penn e Madonna, con cui fu sposato dal 1985 al 1989. Nel 2015 la stessa pop star negò tutto e prese le parti dell'ex marito impegnato in un processo milionario per diffamazione contro il co-autore della serie tivù Empire, Lee Daniels.

34. ROMAN POLANSKI

Da oltre 40 anni gli Stati Uniti aspettano l’arresto di Roman Polanski per l'accusa di violenza sessuale, perpetrata con l'aiuto di sostanze stupefacenti, ai danni di una ragazzina minorenne. Nel 1977 il regista franco-polacco aveva lasciato gli USA dopo essere stato fermato per comportamenti sessuali inappropriati, stupro e sodomia ai danni di Samantha Geimer, allora 13enne. Da allora l'uomo non ha più fatto rientro negli states.

35. MICKEY ROURKE

Nel 1994 Mickey Rourke venne arrestato per violenza domestica. Durante un violento litigio l’attore aveva infatti aggredito la moglie, Carrie Otis, prendendola a calci e pugni. Dopo il pestaggio Otis chiese la separazione, ma di fatto i due non divorziarono per diversi anni perché Rourke sperava che lei «sarebbe tornata sui suoi passi».

Mickey Rourke.

GettyImages

36. GOEFFREY RUSH

Goeffrey Rush è stato accusato di condotta inappropriata dalla co-star Eryn Jean Norvill nel 2017. La notizia era stata pubblicata dal Daily Telegraph e il premio Oscar aveva subito avviato una causa per diffamazione. Secondo i racconti del tabloid britannico, Rush avrebbe toccato Norvill in modo sconveniente cinque volte durante le performance al Sydney Theatre Company.

37. ARNOLD SCHWARZENEGGER

Nel 2003, nel pieno della campagna elettorale per il posto di governatore della Califonia, Arnold Schwarzenegger era stato accusato da sei donne di condotta inappropriata e molestie sessuali. L’allora candidato non aveva negato le accuse, aveva anzi ammesso di essersi «comportato non proprio bene qualche volta» ma di non riuscire a ricordare cose successe 15 anni prima, cassando gli episodi come semplici incidenti di percorso.

38. CHARLIE SHEEN

Charlie Sheen negli ultimi 20 anni si è costruito la fama di violento. Molestie sessuali, abusi domestici e addirittura una sparatoria: nel 1990 aveva infatti colpito con un proiettile la fidanzata, l’attrice di film per adulti Kelly Preston, che aveva immediatamente messo fine alla relazione. Nel 1994, a poche settimane dal matrimonio con Donna Peele, Sheen venne citato in giudizio per violenza sessuale e aggressione ai danni di una studentessa della UCLA, che era stata aggredita dall’uomo dopo essersi rifiutata di fare sesso. Due anni dopo fu arrestato per aver picchiato la fidanzata Brittany Sheen. Nel 2006 l’allora moglie Denise Richards chiese il divorzio e un ordine restrittivo nei confronti del compagno per abusi e violenza domestica. Anche alla seconda moglie, Brooke Mueller, non furono risparmiate violenze: nel 2009 Sheen venne arrestato – il giorno di Natale – con l'accusa di reato di secondo grado, reato minaccioso e accusa di reato criminale dopo aver minacciato la moglie con un coltello alla gola e aver tentato di strangolarla. Un anno dopo arrivò la seconda accusa di tentato omicidio da parte della pornostar Capri Anderson, che l’uomo aveva tentato di soffocare in una suite del Plaza Hotel a New York. L’uomo, che ha sempre negato le accuse, è stato giudicato colpevole dei suoi crimini in tribunale in diverse occasioni. L’attore hollywoodiano nel 2015 ammise anche di aver contratto l’HIV e di aver comunque avuto rapporti non protetti dopo la diagnosi.

Charlie Sheen.

GettyImages

39. KEVIN SPACEY

L’attore, considerato una delle più importanti e influenti star di Hollywood, è quasi scomparso dalle scene dopo le accuse di molestie sessuali. Dopo essere stato licenziato dalla produzione di House of Cards, il suo ultimo film Billionaire boys club ha incassato solo 618 dollari in 11 sale negli Stati Uniti nel giorno dell’uscita. Kevin Spacey è infatti sotto inchiesta - sia negli Stati Uniti sia in Europa - per diverse accuse di violenza sessuale.

40. OLIVER STONE

Nel 2017 Oliver Stone era stato accusato da Melissa Gilbert di molestie sessuali durante le audizioni per una parte nel film The Doors. Gilbert non è la prima però ad aver denunciato il regista americano, che già negli Anni ’90 era stato accusato di condotta inappropriata da Carrie Stevens.

41. JEFFREY TAMBOR

L’attore statunitense Jeffrey Tambor è stato accusato di molestie sessuali da due donne tra marzo e aprile 2018, solo pochi mesi prima che venisse confermata la sua partecipazione alla quinta stagione della serie Netflix Arrested Development. A seguito delle accuse – tra cui figuravano apprezzamenti di natura sessuale, commenti fuori luogo e altri tipi di molestie – Amazon, per la quale Tambor stava lavorando all’epoca, lo licenziò al termine di un’indagine interna.

Jeffrey Tambor.

GettyImages

42. DONALD TRUMP

Nel corso della sua carriera imprenditoriale e politica Donald Trump è stato accusato di condotta inappropriata, abuso sessuale e violenza da almeno 22 donne. Il caso più eclatante risale però al 1994, quando il tycoon avrebbe stuprato una 13enne. La denuncia è arrivata solo nel 2016, quando la vittima ha trovato il coraggio di affrontare il magnate e candidato presidenziale. Secondo i racconti della giovane, Trump, dopo averla legata ad un letto, l’avrebbe picchiata per poi abusarne.

43. HARVEY WEINSTEIN

Tutto il movimento anti-abusi, per la maggior parte identificato dall’hashtag #MeToo, è partito proprio dal caso del produttore cinematografico Harvey Weinstein. L’ex numero uno di Miramax è stato accusato da dozzine di donne di diversi crimini sessuali: condotta inappropriata, violenza, abuso, molestie. Tra le vittime si contano donne comuni così come celebrities, impiegate degli studios e attrici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso