SexToGo

21 Luglio Lug 2019 0814 21 luglio 2019

Se il match di Tinder è già sposato

Ilaria è diventata l'amante di un uomo impegnato. E si sente una seconda scelta: Lisa le dà il consiglio giusto, trovando la risposta in un film. Dalla rubrica Sex To Go. 

 

  • ...
Tinder Uomo Sposato

Ah, come è strana la vita! Quando trovi finalmente le tue risposte, ti mette davanti a nuove domande. Come sta accadendo a Ilaria. Ora che ha imparato a relazionarsi con un uomo alla prima uscita, deve fare i conti con una situazione mai affrontata fin qui: essere l’amante di qualcuno.

«Io non voglio assolutamente essere considerata una seconda scelta. Sai che ti dico Lisa? Lo lascio».

«Ma come Ila! Non state neanche insieme!».

La provoco per sdrammatizzare anche se so che, quando diventa pesante, non c’è battuta che la sbilanci verso la leggerezza: tutto diventa tragedia. Dal quel primo appuntamento col 40enne sposato è trascorso un mese e, giorno dopo giorno, il loro legame si è rinforzato. Si vedono nelle pause pranzo settimanali e raramente nei weekend, ovviamente quando lui può e la moglie non c’è.

«Non sono riuscita a entrare in casa sua. Sai, me l’ha chiesto anche! Il solo pensiero di fare sesso nello stesso letto dove un tempo consumavano loro mi ha bloccata. Che ne so Lisa, sarò debole?».

Rivedo nella mia amica gli stessi atteggiamenti isterico-contradditori di tutte le donne che si sentono tradite dai loro pseudo-uomini nella fiducia e li manderebbero a quel paese, se sapessero come fare per dimenticarli. Ilaria è invaghita chiaramente: ormai non è lucida e non riesce a separarsi dal tipo. Ogni tanto per fortuna è colta da raptus di razionalità e allora vede la situazione chiaramente, alterandosi.

«Ogni giorno mi ripete che sono separati in casa e che a breve ufficializzeranno il tutto. Posso non credergli?».

Trovo divertente quando le amiche ti chiedono il permesso per accedere alla verità: in fondo è un modo indiretto per sapere se possono contare sul tuo aiuto e conforto, quando la vedranno. Uscire con un uomo sconosciuto su Tinder e avere il coraggio di legarsi già non è facile: stringere una relazione extra coniugale con uno sposato pure meno.

«Ilaria io ti stimo. Non so se al tuo posto ce l’avrei fatta e ti confermo a malincuore che pensi bene di non fidarti. Il cuore va tutelato da certa gente».

Sappiamo poi tutte che in amore tra il dire e il fare può esserci di mezzo l’Oceano Atlantico. Quindi pensiamo A, diciamo F ed eseguiamo Z.

Ilaria docet. «Mi ha chiamato e mi ha detto che mi sentiva diversa. Incredibile come sia riuscito a captarlo. Vuol dire che ci tiene davvero a me. Non trovi?».

Non so cosa risponderle: se entrare nel ruolo di amica antipatica che condivide il suo pensiero duro e crudo per il bene dell’altra, o fare finta di niente e sorvolare. Con Ilaria scelgo la via della diplomazia mezza tacita.

«Potrebbe, chi lo sa. Mi pare che tu abbia bisogno di conferme più grandi adesso».

In crisi lei mi propone un aperitivo e ci ritroviamo venti minuti dopo sul Naviglio, come due ragazzine, a sparlare degli uomini. Confrontarsi tra donne può essere uno spunto utile per prendere decisioni, soprattutto se di rottura sentimentale. Ilaria non è né la prima né l’ultima persona a essersi 'affezionata', per così dire, a qualcuno che è sposato. O separato in casa, poco importa. La conclusione alla quale arriviamo, di spritz in spritz, è che le parole non sempre bastano ed è giusto così. Vogliamo azioni, passi, scelte mature e più congruenti rispetto a ciò gli uomini dicono di provare. Se un tipo ti vuole, ti prende e sta con te: non temporeggia nella vostra frequentazione, mentre tutte le sere cena con la stessa donna che dice di non amare più. Sappiamo che fa male ammettere di non essere ricambiate in pieno ma è meglio sperimentare il dolore nelle sue forme preliminari piuttosto che in fasi avanzate.

«Come dice quel film, La verità è che non gli piaci abbastanza, non siamo l’eccezione ma la regola. Dobbiamo smetterla di credere ogni volta di essere speciali e diverse e di poter cambiare un uomo. Ci piace pensare di sconvolgere la vita degli altri ma non funziona così».

Quella stessa sera Ilaria sente il 40enne. Decide di affrontarlo telefonicamente senza nascondersi dentro messaggini scritti. Preferirebbe vederlo di persona ma sa già che lui non può: ha bisogno di organizzarsi per vederla, di far riportare gli orari della consorte con i suoi e, nel caso di un match, programmare un’uscita. Stavolta lei non ci sta più.

«Ho deciso di non aspettarti e non perché me ne infischi di te, anzi… Ci tengo molto ma ho capito che è più importante tutelare me stessa. Cercami se mai lascerai tua moglie. Ti risponderò, sempre che non sia impegnata con un altro».

Come tutti i passaggi sentimentali difficili, questa rottura darà a Ilaria del filo da torcere però sento che ce la farà a superarlo. Ha scelto il 'no contact' come via del distacco definitivo: in pratica ha bloccato lui su WhatsApp ed eliminato la loro compatibilità su Tinder. Ottima decisione. Forza Ilaria, siamo tutte con te.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso