21 Maggio Mag 2019 0800 21 maggio 2019

Otto motivi per cui un uomo non raggiunge l'orgasmo

Si parla sempre di quello femminile. Quello maschile viene dato per scontato. Eppure anche gli uomini possono avere qualche problema con il piacere. E non è colpa della donna. 

  • ...
Orgasmo Maschile Problemi

Spesso abbiamo parlato dell'orgasmo femminile, di quanto sia importante parlarne anche con il partner, e di come esista una sorta di gap tra quello delle donne e quello degli uomini. Quest'ultimo è dato spesso per scontato e considerato quasi prioritario, un termometro per la nostra attività sessuale. In realtà, però, anche i maschi qualche problemino ce l'hanno. E se tutti conosciamo complicazioni come la disfunzione erettile (che colpisce un uomo su quattro sotto i 40 anni e consiste nella difficoltà a raggiungere o mantenere un'erezione) e l'eiaculazione precoce, in pochi si occupano di quella ritardata o tardiva che, secondo l'esperto di salute sessuale Tobias Köhler dell'Illinois, colpirebbe quasi l'8% della popolazione maschile. Chi ne soffre può dedicarsi anche a lunghe maratone a luci rosse arrivando anche a mollare il colpo a causa dell'imbarazzo dovuto alla mancata eiaculazione, nonostante riesca a raggiungere il godimento da soli. Per tutte quelle che si trovano a vivere con il proprio partner situazioni del genere la testata online Collective ha individuato otto possibili motivi per cui il vostro compagno potrebbe avere uno o più di questi problemi.

FORSE È IL SESSO

Quasi certamente non siete voi. Forse è il sesso e forse lui non sa come comunicare quello che vuole. Sappiamo perfettamente, anche per la nostra esperienza diretta, che si fa fatica a chiedere ciò che desideriamo a letto. Un vero e proprio blocco che però può essere, in qualche modo, superato. Per esempio provando ad essere voi le prime ad esprimerne uno per poi spingere il vostro partner a fare lo stesso. E poi via libera a discorsi hot, specchi ben posizionati, (più) sesso orale, schiavitù, giochi di ruolo, candele, e sex toys per entrambi. Insomma la parola chiave è sperimentare ricordando che, a volte, anche ciò che pensiamo potrebbe non piacerci può risultare eccitante e che un'intimità coinvolgente è frutto del coinvolgimento e dell'impegno di tutte le persone coinvolte.

POTREBBE SBAGLIARE LA SUA TECNICA DI AUTOEROTISMO

Una delle cause più comuni di eiaculazione ritardata è uno stile di masturbazione ruvido che comporta una particolare presa o velocità impossibile da ricreare durante il rapporto a due. Secondo la specialista e scrittrice Brandy Engler, la soluzione a questo tipo di problema è l'astinenza dall'autoerotismo per alcune settimane per poi 'riqualificare' il pene passando a una tecnica più vicina alla sensazione e agli stimoli che si provano durante il sesso.

L'ALCOL INIBISCE

Premettiamo che l'alcol è tanto un lubrificante sociale quanto un trattamento contro l'eiaculazione precoce perché agisce inibendo parti del sistema nervoso centrale che sono importanti per l'eccitazione e l'orgasmo: la respirazione, la circolazione e la sensibilità delle terminazioni nervose. Inoltre cocktail, vini, amari e birre disidratano, diminuendo il volume di sangue necessario per trasportare l'ossigeno e le sensazioni ai genitali. Quindi riassumendo: con moderazione, l'alcol può rendere l'attività sotto le coperte divertente, ma quando si esagera può inibire la capacità di rispondere (anche) agli stimoli sessuali.

POTREBBE ESSERE UN PROBLEMA DI SALUTE

Patologie come sclerosi multipla, ipotiroidismo e diabete possono essere accompagnate da disfunzioni sessuali che spesso i medici dimenticano di segnalare. Lo stesso vale per alcune infezioni transitorie, lesioni, malattie cardiache, problemi alla prostata e squilibri ormonali. Insomma se nessun tentativo funziona, conviene rivolgersi a uno specialista.

ASSUME ALCUNI FARMACI DANNOSI PER L'ATTIVITÀ SESSUALE

Alcune sostanze chimiche possono influenzare i nervi coinvolti nell'eiaculazione e quindi l'orgasmo (sia da soli che in compagnia). Tra questi ricordiamo alcuni antidepressivi, antipsicotici e farmaci per l'ipertensione. Quindi se il vostro ragazzo assume prodotti del genere e avete problemi nel sesso, conviene rivolgersi al suo medico per cercare alternative che non abbiano questo tipo di effetti.

È COLPA DEGLI ANNI CHE AVANZANO

L'invecchiamento può indebolire i muscoli coinvolti nell'eiaculazione e nell'orgasmo diminuendo la sensazioni che poi il vostro lui prova. Ma ci sono soluzioni. sente un uomo, ci sono soluzioni. Gli esercizi di Kegel non sono solo per le donne.

È UN TIPO IPERSENSIBILE

Spesso è tutta colpa della testa. Qualsiasi tipo di problema di salute mentale, ansia o anche lo stress generale può mettere un freno al sesso per un uomo. Alcuni hanno un «atteggiamento da ragazzino», da sindrome della prima volta, in cui devono esibirsi e dimostrare tutto. Troppo. Potrebbe aver bisogno di smettere di pensare al vostro (o al suo) orgasmo. Basta una pausa, un bicchier d'acqua, qualche coccola. Se invece il problema è più profondo bisognerebbe invece considerare la possibilità di una chiacchierata con un terapeuta.

POTREBBE ESSERE SODDISFATTO COSÌ

Le persone, uomo o donna che siano, hanno il diritto di non essere costrette a concentrarsi sull'orgasmo. Magari per il vostro lui non è così prioritario. A questo punto sta a voi valutare quanto ci tenete alla relazione e quanto lavorare su questa diversità di vedute.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso