4 Aprile Apr 2019 0900 04 aprile 2019

Come riconoscere e superare la gelosia

È un sentimento che può diventare malsano se non controllato. Sia nelle relazioni monogame che in quelle poliamorose è importante capirne le cause così da imparare ad elaborlarlo. 

  • ...
Come Superare La Gelosia

Che si tratti di monogamia o di poliamore, le differenze non sono poi così tante. Tralasciando quelle ovvie che riguardano il numero di partner coinvolti, le emozioni che entrano in gioco e le abilità necessarie per far funzionare un rapporto sono piuttosto simili. E uno dei problemi più comuni, indipendentemente dal tipo di relazione, è la gelosia (qui i consigli su come affrontarla della saggista Tracey Cox). Il classico mostro verde che spesso facciamo fatica a gestire ma che, in realtà, è solo un sentimento che potremmo e dovremmo imparare a controllare. Come? Iniziando a capirne le cause per esempio, come spiega la blogger Lilith Bealove che, sulla testata Collective, ce ne ha elencate ed analizzate alcune.

BISOGNI INSODDISFATTI

Non soddisfare a pieno i propri bisogni è una delle principali cause di gelosia, soprattutto nelle relazioni poliamorose. Se il vostro compagno preferisce andare al ristorante con un'altra invece che con voi, la scelta potrebbe darvi (comprensibilmente) molto fastidio. Si tratta solo di una piccola cosa. È vero. Ma sommata a tante altre può diventare un grande fastidio. Il vostro partner non vi regala mai nulla, per esempio dei fiori, pur sapendo che li amate? Ecco un altro dettaglio che potrebbe farvi sentire meno importanti nella sua vita così da portare la relazione in una direzione più problematica.

MANCANZA DI COMUNICAZIONE

Riprendendo l’esempio già fatto sopra, se la vostra dolce metà vi ha fatto sentire poco importanti ma non glielo avete fatto notare, la cosa potrebbe ripetersi di nuovo. La comunicazione di bisogni, sentimenti e desideri è fondamentale in ogni relazione. Quando si maturano pensieri e sentimenti negativi non è mai un bene lasciarli ribollire senza saperli gestire e controllare, quindi, prima di tutto, esternateli.

L'INFLUENZA DELLA SOCIETÀ

Stabilire cosa va bene e cosa no è un procedimento che spesso viene influenzato da molti fattori. La società, per esempio, gioca un ruolo importante in questo senso. Così come i social media o le riviste che elargiscono consigli su cosa sia giusto fare in una relazione. In che modo controllare il telefono del vostro partner per esempio, o quando sarebbe meglio evitare di farlo per non incappare nella temuta gelosia.

«La comunicazione di bisogni, sentimenti e desideri è fondamentale in ogni relazione».

Ed ecco che, una volta stabilite le cause più comuni, possiamo concentrarci su come affrontare effettivamente questo problema, sempre seguendo i suggerimenti della blogger.

STEP 1: RENDETEVI CONTO CHE È SOLO UN’EMOZIONE

Google definisce la gelosia in diversi modi. Tra i primi significati c'è: «Sentirsi inferiore o mostrare invidia verso i successi e i benefici di qualcun’altro». Una spiegazione che suggerisce, neanche troppo velatamente, che si tratta di una emozione su cui bisogna lavorare. Una seconda interpretazione la descrive invece come «un sentimento di sospetto o infedeltà verso il partner all’interno di una relazione». Se si teme un tradimento, è fondamentale comunicarlo invece che comportarsi in un modo avventato che rovinerebbe solo il rapporto. In ultima battuta, il termine assume una accezione diversa: «Proteggere intensamente i propri diritti o i propri beni». Se rientrate in questa ipotesi, potrebbe voler dire che considerate il vostro uomo come un oggetto di vostra proprietà. E questa è una visione malsana.

STEP 2: CHIEDETEVI PERCHÉ

Un altro passo importante è quello di definire che tipo di gelosia si prova, così da capire come gestirla. Vi sentite invidiose? O sospettate che il vostro partner vi tradisca? Cercate di individuare da cosa scaturisce questo sentimento, solo così troverete il modo giusto per affrontarlo.

STEP 3: ELABORATELA

Una volta stabilito il tipo di gelosia che provate, è il momento di elaborarla e gestirla. Se provate invidia verso il vostro partner, forse dovreste prendervi un po’ di tempo per pensare quali dei vostri bisogni non vengono soddisfatti e parlare con qualcuno che vi aiuti a migliorare voi stesse. Se invece il problema è che siete diffidenti nei confronti dell’altra persona, dovreste riflettere sul perché vi sentite così. E se credete che stia facendo qualcosa di poco etico nei vostri confronti dovreste parlarne insieme, cercando di evitare che la conversazione si surriscaldi troppo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso