SexToGo

4 Dicembre Dic 2018 1902 04 dicembre 2018

Quando il match su Tinder è con il tuo ex

Curiosando sulla dating app per prendere sonno può accadere di imbattersi nel "traditore" che ci ha mollato per un'altra. Ci è ricascato? Si è lasciato? E se ci invitasse per un caffè?

  • ...
tinder match ex fidanzato

Una settimana fa ero con Ilaria per la nostra serata film at home e la scelta è ricaduta su Se mi lasci ti cancello. Lo avevamo già visto entrambe ma ci piaceva l’idea di fare un ripasso. Tra una chiacchiera e l’altra siamo andate avanti fino alle due del mattino, in compagnia di due bottiglie di Dolcetto d’Asti che non abbiamo faticato a terminare. «Sai com’è! Quando si parla di ex, tutto è lecito», mi dice Ilaria prima di salutarmi.

Fatto sta che quella stessa notte lo risogno. Proprio lui, Matteo: il mio ex. È con la tipa conosciuta su Tinder, quella sciacquetta per cui mi ha mollato. Sembrano felici insieme e io perdo il sonno. Mi giro e rigiro nel letto, fino a quando non riaccendo il cellulare e apro Tinder.

Sfoglia di qua, sfoglia di là, a un certo punto il pollice si ferma e spero quasi di star sognando. Invece no. Sono sveglia in mezzo a un incubo. Il profilo che vedo è quello di Matteo, colto nelle sue pose migliori, quelle che conosco a memoria. Il selfie a mezzo volto, l’esibizione dei pettorali, la camminata sportiva casual. Ah, ha anche caricato la foto che gli avevo scattato nella nostra vacanza in Sardegna! Mi risale la bile, gli strapperei quei baffetti che si è fatto ricrescere, uno a uno. In quello stesso momento ho un’illuminazione: come mai se lui sta ancora con la sciacquetta, è qui su Tinder? Vuoi vedere che si sta comportando di nuovo allo stesso modo? Che sta cercando un’altra con cui sostituirla? Non resisto e mi scappa un like, che ha già sapore di rivincita. Non ci credo, o forse era prevedibile, ma… «it’s a match». Scrivo subito su whatsapp a Ilaria. «Ila, non puoi capire! Ho appena fatto match con Matteo! L’infame, capisci? Proprio lui: è di nuovo su Tinder!». E mentre le scrivo, mi arriva la notifica. «Matteo ti ha inviato un messaggio». Che faccia da beep. Mi scrive, pure!

«Ciao Lisa».

Quanta serietà. E neanche un come stai. Faccia tosta. Ma dove pensa di andare? Ma a chi crede di rivolgersi? Rispondo. «Ciao». Non merita neanche che lo chiami per nome, uno così.

Sua risposta: «Come va?». Di questo passo riusciremo ad avere uno scambio sensato tra una settimana. Decido di non assecondarlo e di andarci giù diretta.

«Bello non trovi, ritrovarsi proprio qui? In fondo Tinder è stata la causa della nostra rottura. Anzi no, scusa. È stata la tua falsità. Almeno la foto che ti avevo scattato in Sardegna potevi risparmiartela. Povera quella sventurata che uscirà con te».

Mi sento avvelenata come una vipera ma non me ne importa niente. Matteo merita che gli inietti tutto il mio veleno. Fisso lo schermo come un’aquila che punta la sua preda. Non risponde, ovviamente. Tze, il solito vigliacco! Mi riaddormento, con la sensazione di aver fatto il mio dovere nell’attesa di vedere cosa risponderà domani il verme. La mattina dopo riapro Tinder, trovo il suo messaggio.

«Mi spiace che tu ce l’abbia ancora con me e che non sia andata avanti. Tra noi non funzionava più, era evidente. Se vuoi bere un caffè, io ci sono».

Questo non sta bene con la testa! Parla come il saggio del villaggio e si atteggia a superiore quando, ad aver un minimo di coscienza e buon senso, dovrebbe mettere la testa sotto terra. E mi propone anche di vederci per un caffè. Assurdo. Non so cosa rispondere. Sto per uscire da Tinder quando penso che ho dimenticato di fargli una domanda.

«Lascio la possibilità di prendere un caffè con te alla prossima sciacquetta che verrà. Dimmi, piuttosto, la ragazza per cui mi hai lasciato… che fine ha fatto?».

Passa metà giornata, non ricevo risposta. Stufa di questa situazione paradossale e insensata mi appresto ad annullare la compatibilità col mio ex su Tinder, quando ecco che mi risponde.

«Mi ha lasciato per un altro».

Toh! Il karma esiste! Qualcuna ha fatto a lui quello che lui ha fatto a me. E dopo un istante di esaltazione all’idea che Matteo per qualche istante abbia sofferto, mi torna quasi la voglia di rivederlo. «In fondo è tornato single», commento a Ilaria. «Lisa! Sei fuori? Dopo quello che ti ha fatto, ci riproveresti con lui?». «Ma chi ha parlato di riprovarci! Mi ha soltanto proposto un caffè». Nulla, Ilaria non si è lasciata convincere. Ma ormai ho deciso. Non so quale ragione mi spinga a incontrarlo. Se è per chiudere civilmente il ponte col passato o per dargli una seconda possibilità. Mi scoppia a tal punto la testa che smetto di pensarci. Fatto sta che a fine giornata mi sale la tristezza. Matteo ha ancora un’influenza nella mia vita. Nonostante quello è successo, lui c’è ancora. Mi rigiro nel letto e riapro Tinder.

«Ok, vediamoci settimana prossima. Sabato mattina, caffè?». Compongo, invio. L’ho fatto. Gli ho detto di rivederci. Forse Ilaria ha ragione: sono fuori. Mi ripeto di star tranquilla, mentre cerco di addormentarmi. In fondo sono sempre in tempo per cambiare idea, o improvvisarmi malata o trovare l’uomo giusto. Manca una settimana prima di rivedere il mio ex.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso