11 Febbraio Feb 2019 1413 11 febbraio 2019

Che cos'è Essure, il contraccettivo permanente che fa male alle donne

La procedura mini-invasiva di sterilizzazione femminile ha portato gravi effetti collaterali a migliaia di consumatrici. Che negli Usa si sono unite in una class action.

  • ...
Essure Contraccettivo Effetti Collaterali

Migliaia di donne, nel mondo, che hanno scelto di non avere figli, lo hanno adottato come anticoncezionale «definitivo»: si chiama Essure, ed è una procedura mini-invasiva di sterilizzazione femminile alternativa alla chiusura delle tube di falloppio. Un dispositivo medico approvato nel 2002 in Europa e negli Stati Uniti che consiste in due piccole spirali che vengono inserite attraverso l'utero nelle tube e formano una sorta di cicatrice che blocca il passaggio degli spermatozoi fino alle ovaie, impedendo la fecondazione. I due piccoli dispositivi impiantati sono fatti di acciaio inossidabile, lega di nichel e titanio. Una buona soluzione per chi non vuole diventare madre e non può utilizzare anticoncezionali, verrebbe da pensare. Invece i problemi che questo dispositivo ha creato alle donne sono tantissimi, oltre che invalidanti. Il 10 febbraio ne ha parlato Roberta Rei in un servizio delle Iene che ha intervistato diverse donne pentite di aver scelto Essure. I motivi sono gli effetti collaterali, come hanno raccontato loro stesse: dolore cronico per 24 ore al giorno nel basso ventre, svenimenti, giramenti di testa, stanchezza, rapporti sessuali impraticabili per via del dolore e della importante perdita di sangue. Danielle, una delle donne intervistate dalle Iene, ha raccontato di essere stata costretta ad andare in Pronto Soccorso ben 28 volte: un calvario bello e buono.

IN ITALIA SI STIMANO 7 MILA DISPOSITIVI, MA NON ESISTONO DATI UFFICIALI

In tutto il mondo sono stati venduti circa un milione di dispositivi di Essure e in Italia il Servizio sanitario nazionale ne ha rimborsati 7 mila. Ma centinaia di donne di diversi Paesi si sono confrontate sugli effetti collaterali e hanno capito, leggendo esperienze sui forum, di non essere le sole ad aver avuto grossi problemi con il contraccettivo. E sono tante coloro che hanno scelto di farsi rimuore la spirale, una procedura però che non ha un protocollo medico di espianto da seguire. Matteo Crotti, ginecologo dell’ospedale di Carpi che ha già provveduto alla rimozione di cinque dispositivi, dice alle Iene: «La rimozione del dispositivo e la scomparsa dei sintomi fa sospettare che un certo nesso di causalità c’è». Intanto Essure, prodotto dalla Conceptus Inc., società sussidiaria del colosso farmaceutico Bayer, ha comunicato nel 2017 di aver bloccato la commercializzazione del contraccettivo, ma solo per motivi di cali di vendite.

Svenimenti, dolore all’addome, mancanza di desiderio sessuale. Com’è possibile che l’anticoncezionale Essure, un vero e...

Geplaatst door Le Iene op Zondag 10 februari 2019

L'ATTIVISTA ERIN BROCKOVICH: «QUEL DISPOSITIVO È UNA BARBARIE»

Negli Stati Uniti le donne che hanno avuto effetti collaterali dopo Essure si sono unite facendo partire una class action. In prima linea c'è l'attivista americana Erin Brockovich (interpretata da Julia Roberts nell'ominimo film del 2000), che ha definito il dispositivo «una barbarie»: «Solo quando tante donne si faranno sentire, allora le istituzioni inizieranno ad ascoltarle». Roberta Rei delle Iene ha chiesto alla dalla ministra della Salute Grillo di indagare su Essure e ricevere le donne che hanno impiantato il dispositivo. In Italia non si sa nemmeno quante siano: non esiste esiste un registro.

L'attivista americana Erin Brockovich.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso