Sessismo

Sessismo

26 Marzo Mar 2019 1812 26 marzo 2019

Le donne attraenti risultano meno credibili sul posto di lavoro

Non solo sono bersaglio di stereotipi sessisti e discriminatori, ma vengono anche giudicate come maggiormente meritevoli di licenziamento rispetto alle altre. Lo rivela una ricerca americana.

  • ...
Donne Attenti Discriminate Posto Di Lavoro

Una ricerca americana ha dimostrato che le persone tendono a giudicare le donne attraenti come più idonee al licenziamento rispetto a quelle che lo sono meno e agli uomini. Un pensiero piuttosto sessista, che racchiuderebbe le lavoratrici di bell’aspetto in una cerchia discriminata poiché considerate meno affidabili a livello professionale. Questo fenomeno, rinominato Femme fatele effect, dipenderebbe da un sentimento di insicurezza sessuale, gelosia e competizione maturato dai colleghi di entrambi i sessi.

LE DONNE ATTARENTI PERCEPITE COME PERICOLOSE O MENO AFFIDABILI

L’indagine è stata condotta dalla ricercatrice accademica del WSU Carson College of Business, Leah Sheppard dopo alcuni studi sugli effetti degli stereotipi di genere. Come ha riportato il Daily Beast, i risultati ottenuti sono stati pubblicati in un articolo sul sito Eurekalert, che spiegava che «le donne particolarmente attraenti possono essere percepite come pericolose o meno degne di fiducia». Collaborando con Stefanie Johnson, professoressa associata presso l’università del Colorado, la studiosa ha raggiunto questa conclusione attraverso dei test, svolti dopo aver ricercato su Google alcune immagini dalla dicitura «donne professioniste». In secondo luogo, attraverso l’uso di un software online di crowdsourcing (ovvero la richiesta di idee e opinioni rivolta a utenti di Internet in vista della risoluzione di un problema) veniva chiesto ai partecipanti di valutare il grado di attrazione delle protagoniste.

L’OPINIONE PUBBLICA SOSTIENE LA TESI SESSISTA

Le due ricercatrici hanno chiesto agli utenti coinvolti nell’esperimento di valutare la veridicità di uomini e donne contestualizzati all’interno di racconti fittizi di licenziamento, giustificati da una serie da motivi. Il risultato? Le imprenditrici più attraenti sono state costantemente giudicate meno autentiche rispetto agli altri soggetti presi in considerazione. Nello studio successivo a questo, le esperte hanno poi usato il potere delle suggestioni per offuscare i giudizi degli utenti prima che ripetessero i test. Chiedendo loro di ripensare a relazioni in cui si sentivano al sicuro, quelli più convinti della propria sessualità hanno cambiato la loro opinione rovesciando la sentenza e arrivando a considerare che tutte le donne sono meritevoli dello stesso grado di attendibilità.

I MOTIVI DIETRO GLI STEREOTIPI SESSISTI

Secondo Sheppard, alla base degli stereotipi sessisti ci sarebbero le questioni evolutive e quelle sociali, responsabili di fenomeni discriminatori. Alcuni di questi effetti negativi potrebbero essere evitati se le persone fossero più consapevoli dei preconcetti usati. E, anche se si realizzasse questa ipotesi, le donne attraenti si troverebbero ugualmente di fronte a pregiudizi sul posto di lavoro. Un atteggiamento che probabilmente devono subire per tutta la carriera perché il processo di acquisizione della fiducia è più lungo rispetto alla norma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso