3 Novembre Nov 2018 0800 03 novembre 2018

Cos'è la wine therapy e quali sono i suoi benefici

È il benessere di tendenza per l’autunno. E, dai peeling ai fanghi, propone una serie di trattamenti di bellezza. Perché il vino non è solo da bere.

  • ...
Wine Therapy Trattamenti

L’autunno è tempo di vendemmia, ma anche di relax e trattamenti beauty a base di vino e mosto, per contrastare l'invecchiamento cutaneo, favorire la microcircolazione, disintossicare l'organismo, aiutare il dimagrimento e diminuire i livelli di stress.

VINO, NON SOLO DA BERE

Le proprietà benefiche dell’uva e del vino erano note fin dall'antichità: la vinoterapia (o wine therapy) è un complesso di terapie basate sull’impiego di derivati della vite (uva, foglie, vino) per una serie di trattamenti orientati alla bellezza e al benessere psicofisico. Disintossicante, tonico, bioattivatore estetico, il vino si presta a essere utilizzato in diversi trattamenti cosmetici, che ne fanno un prezioso ingrediente per il benessere di tendenza, all’insegna dello stile e della ricercatezza.

GLI INGREDIENTI DI BACCO CHE FANNO BENE

Secondo i fautori della wine therapy gli effetti benefici dei trattamenti a base di vino dipendono dagli ingredienti che si formano con la fermentazione dell’uva: bioflavonoidi, polifenoli, acidi, fitoalessine. Particolarmente importante è il resveratrolo, un principio attivo contenuto nella buccia dell’uva (soprattutto nelle qualità di uve rosse), la cui concentrazione nel vino dipende dal tempo di immersione della buccia d'uva durante il processo di fermentazione.

Poiché il vino rosso ne contiene una concentrazione maggiore rispetto a quello bianco, i vini più utilizzati in ambito estetico sono:

  • Lambrusco: ricco di minerali, aiuta la conservazione della pelle
  • Sauvignon: ha proprietà calmanti. Viene utilizzato abitualmente per i massaggi

  • Chianti: ha proprietà rilassanti

  • Cabernet o Merlot: aiutano ad eliminare le cellule morte della pelle

RINGIOVANIRE, TONIFICARE, RIMODELLARE

I trattamenti di vinoterapia sono diversi (bagni, scrub, maschere) e comportano molteplici benefici (ringiovanimento della pelle, dimagrimento, azione antistress, depurazione). Il vino contiene antiossidanti, che hanno la proprietà di neutralizzare i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cutaneo, contrastando la comparsa di rughe, macchie, la perdita di elasticità e disidratazione della pelle. Inoltre i trattamenti a base di uva hanno un effetto rilassante e calmante, aiutano la depurazione dell’organismo e contemporaneamente consentono di tonificare i muscoli delle braccia, dei seni, e di rimodellare l’intera figura.

DAL PEELING AI FANGHI

Un’esperienza di vinoterapia inizia generalmente con un peeling completo per eliminare le cellule morte, dilatare i pori e preparare la pelle ai trattamenti successivi e renderli più efficaci. Scrub, massaggi, impacchi e bagni utilizzano tutte le parti della vite: foglie, bucce, semi e raspo sono sono sottoposti a un processo ad hoc per creare fanghi, creme e olii (in particolare l’olio di vinaccioli) utilizzati per tonificare, ammorbidire la pelle e a curare anche la cellulite. Si utilizzano anche il mosto e il vino, miscelati con succo di limone, miele o erbe aromatiche, oppure diluiti in acqua (in proporzione 1:10) per un bagno rilassante, emolliente e tonificante che, nella versione originale, si effettua in una botte, sorseggiando un calice di rosso (o di succo d’uva).

CONTROINDICAZIONI DELLA WINE THERAPY

I trattamenti sono tutti a base di uva a bacca nera e vino rosso. La percentuale alcolica trascurabile di bagni e massaggi li rende adatti anche per gli astemi, mentre per le donne in gravidanza sono più sicuri trattamenti al succo d’uva e massaggi delicati ai vinaccioli. Alcuni trattamenti di vinoterapia sono sconsigliati ai cardiopatici, a coloro che soffrono di tromboflebiti e ai soggetti allergici all’uva o con problemi dermatologici. Per evitare effetti collaterali indesiderati è bene dunque consultare il proprio medico prima di sottoporsi alla vinoterapia.

DOVE SI FA LA WINE THERAPHY E QUANTO COSTA

Sviluppatosi in Francia nella regione di Graves, vicino a Bordeaux, questa pratica si è estesa in tutto il mondo e sono ormai molte le strutture turistiche (soprattutto nei Paesi dove c’è maggiore produzione di vini, anche pregiati) che offrono trattamenti di vinoterapia. L’esito dell’esperienza dipende molto dal centro in cui si effettuano i trattamenti e dal costo che s’intende sostenere; ogni Spa del vino propone una sua carta di eno-trattamenti a base di vini locali e prodotti della vigna. Indicativamente un’esperienza completa di vinoterapia da due ore si aggira sui 150,00 euro a persona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso