14 Agosto Ago 2017 1216 14 agosto 2017

Vacanze da fiction

Perché le ferie si vivono anche attraverso i set delle serie preferite.

  • ...
Una veduta di Ibla, Ragusa

Se siete patiti delle fiction, qualche volta vi sarà venuta la tentazione di fare due passi nei luoghi, diventati familiari, in cui sono state girate le vostre serie preferite. Magari fra i bar e le vie dello shopping di Sex and the City, o nella natura incombente de Il trono di spade, oppure fra i vicoli inondati di sole in cui si muove Il commissario Montalbano. Certo sono parecchi gli scorci metropolitani, i borghi o i paesaggi, visti in tivù, che meritano un viaggio. E di seguito trovate un itinerario fra le location televisive più curiose in tutto il mondo.

Palazzo Chierichiati, Vicenza.

obe Photoshop CS2 Ma

VICENZA E DINTORNI
Partendo da casa nostra, per Di padre in figlia, trasmessa su RaiUno la scorsa primavera, molte scene sono state riprese nelle Poli Distillerie e in altri angoli di Bassano del Grappa (Vicenza), fra il Ponte degli Alpini, viale dei Martiri e Porta Dieda. La fiction, che racconta le vicende di una famiglia veneta, e della sua distilleria, la Franza, dal '58 agli Anni '80, ha visto impegnati Cristiana Capotondi e Alessio Boni. Alcune parti hanno avuto come set anche Vicenza, Padova e i dintorni di Bassano.

Fontana Maggiore, Perugia.

duncanecampbell - Duncan Campbell

PERUGIA
Lo sfondo delle due puntate di Luisa Spagnoli, che ha dato il nome alla catena di abbigliamento femminile, è Perugia, con la cattedrale di San Lorenzo, Fontana Maggiore, Palazzo dei Priori, le Scalette di Sant'Ercolano. Ma le vicende dell'imprenditrice che ha inventato i Baci Perugina sono ambientate anche al Monumentale e in via Rocchi, dove è stata allestita la confetteria in cui ha debuttato Luisa. Per raccontare la vita avventurosa della Spagnoli hanno fatto da set anche i dintorni del capoluogo come Umbertide (Pg), Corciano (Pg), Borgo Colognola (Pg).

Una veduta di Ibla, Ragusa.

photooiasson - photooiasson

RAGUSA
È ormai un classico la Sicilia di Montalbano, dove sono state girate le scene, non ancora trasmesse, in cui il commissario sposa Livia, la fidanzata storica, non si sa se nella realtà o in un sogno. L'itinerario sulle tracce dell'investigatore, che per tutti ha il volto di Luca Zingaretti, muove da Ibla, a Ragusa, la Vigata televisiva di Salvo, con il mix spettacolare fra le scalinate maestose, i palazzi barocchi e i vicoli medievali. Ma a una manciata di chilometri merita una visita anche il castello di Donnafugata, in tivù residenza bunker del boss Balduccio Sinagra. A Scicli (Ragusa), a Palazzo Iacono è stata allestita la questura televisiva di Montelusa, mentre là vicino, a Punta Secca, frazione di Santa Croce Camerina, si trova la casa sulla spiaggia di Montalbano.

Sul set di Game of Thrones, Irlanda

IRLANDA DEL NORD
Spostandoci nel Vecchio Continente, non mancano i set di fiction molto amate. A cominciare da Il trono di spade, tornato sui nostri schermi con la settima stagione. Fra le sue location più spettacolari figurano quelle dell'Irlanda del Nord. Per il capolavoro fantasy, lanciato dalla HBO, i produttori hanno optato sfondi naturali come il Parco di Tollymore, ai piedi delle Montagne Mourne, con vista mozzafiato sul mare, e il castello di Ward, sul lago di Strangford, che nella serie è il cortile in Invernalia: una scelta probabilmente dettata dal fascino dei dettagli fra gotico e classico. La Spiaggia del rogo dei sette Dei è invece quella di Dowunhill, 11 chilometri dorati che si snodano sotto il tempio di Mussenden. E per trovarsi fra le strade che portano ad Approdo del re (in realtà Dubrovnik, in Croazia, dove il turismo 'seriale' ha movimentato 126 milioni in tre anni, dal 2012 al 2015), bisogna andare a Dark Hedges, accanto ai faggi di 200 anni.

RodneyStreet, Liverpool.

LIVERPOOL
Un altro capolavoro televisivo degli ultimi anni è Peaky blinders, gangster drama della BBC, ambientato appena dopo la Prima Guerra. I Peaky blinders sono veterani che si rimettono in affari, fra scommesse, gioco d'azzardo, pizzo, nella Birmingham industriale, dura e grigia, dei quartieri operai. Scritta da Steven Knight, fra i più brillanti autori britannici, la serie però è stata in gran parte registrata a Liverpool: il protagonista Cillian Murphy e gli altri attori si muovono lungo le sponde del fiume Mersey, fra le architetture georgiane di Rodney street e le case abbandonate di Powis street. Ma ci sono scene riprese nel cuore finanziario della città, alle Exchange flags, e sullo sfondo di Croxteth hall, maestosa struttura con giardino vittoriano.

Copenaghen, la città che ha fatto da set per The Bridge.

COPENAGHEN
Se amate le atmosfere del Nord Europa, l'itinerario giusto è quello sulle orme di The bridge, thriller girato a Copenaghen. Il mood cupo, letale, la fa da padrone nelle puntate trasmesse da FoxCrime dal luglio del 2013, che si apre con il ritrovamento di un cadavere di donna esattamente a metà del ponte sull'Øresund che collega Danimarca e Svezia. Al caso lavorano le polizie dei due Paesi, riunite in una task force investigativa che spesso si muove a Copenaghen, dove vanno visti il ponte di otto chilometri, da percorrere in auto o in treno, e Nørrebro, il quartiere multietnico, frequentato da studenti e amanti dello shopping.

A spasso a New York, alla ricerca dei luoghi di Sex and the City.

NEW YORK
E fuori dall'Europa? A New York sono ormai un classico i circuiti di Sex and the city, fra le vie dello shopping, i ristoranti, i locali notturni, cari alle quattro amiche della serie che ha consacrato Sarah Jessica Parker come icona fashion. Vanno visti Soho, dove Charlotte lavorava in una galleria d'arte, e l'West Village, con le strade alberate, fiancheggiate dalle Town Houses: Carrie viveva al 60 di Perry Street. A Meatpacking, quartiere trendy, in Gasenvoort street 300 abitava invece Samantha. E meritano una tappa anche le boutique e i brand della moda fra Soho e il Greenwich Village.

Parque Biblioteca España a Medellin, Colombia.

COLOMBIA
A Medellin, in Colombia, si possono rivivere le location di Narcos, telefilm lanciato da Netflix e dedicato ad ascesa e caduta di Pablo Escobar, re della coca, che raggiunge i vertici del narcotraffico mondiale. La città, grazie a un imponente lavoro sulla sicurezza, accoglie oltre due milioni di turisti all'anno. Per scoprire il quartiere da cui parte Escobar bisogna prendere il tram per Comuna 1, una zona frequentata dagli artisti attorno a Parque Biblioteca España: la struttura a picco su uno scorcio con case in mattoni rossi, è articolata in tre parti che ricordano altrettanti massi neri. Merita un salto anche il Parco dei piedi scalzi, attorno all'eco albero che purifica l'aria.

Queenstown, sulle sponde del lago Wakatipu, Nuova Zelanda.

wnjay_wootthisak - This content is subject to copyright.

NUOVA ZELANDA
Gli amanti della natura incontaminata, dei paesaggi a perdita d'occhio, delle cornice montane maestose, non possono mancare la Nuova Zelanda di Top of the Lake, drama firmato da Jane Campion, che racconta le ricerche del detective Robin Griffin, sulla morte di una ragazzina, incinta, di 12 anni. La regista, neozelandese, ha girato in luoghi che ben conosce: ha optato per Glenorchy, a un'ora da Queenstown, sull'estremità settentrionale del lago Wakatipu, scenario anche de Il Signore degli Anelli, con le montagne che si specchiano nell'acqua, fra i mille riflessi dell'azzurro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso