4 Settembre Set 2016 1000 04 settembre 2016

Sapori d'autunno

È già tempo di sagre. In Italia tra settembre e ottobre ci sono proposte per tutti i gusti.

  • ...
strudel

Vi tentano i sapori, i profumi, gli aromi che annunciano l’arrivo dell’autunno? Nel ricco cartellone delle sagre che punteggiano il nostro Paese, ci sono proposte per tutti i gusti, dagli appuntamenti che celebrano lo strudel dell’Alto Adige al festival siciliano dedicato al cous cous, passando per fiere che ruotano attorno a frutti della terra come il porcino, le castagne, il tartufo. LetteraDonna ha scelto dieci kermesse che da Nord a Sud riscoprono i piatti della tradizione.

BOLZANO
Il nostro itinerario del gusto muove dalle montagne, che festeggiano il loro dolce tipico venerdì 9 settembre: nell’area vacanze Alpe di Siusi(Bz), fra le Dolomiti all’ombra del massiccio dello Sciliar, il 9 settembre torna la Festa dello Strudel, con incontri, assaggi e show cooking. A farla da padrone le infinite varianti di una ricetta che viene fatta con la pasta sfoglia, frolla o matta e con un ripieno classico di mele, che può anche essere sostituito da prugne o ricotta.

PARMA
Un ristorante da 600 posti, in cui assaggiare i tanti menù pensati per omaggiare il Re dei boletus. È il piatto forte della Fiera del fungo Porcino, che si svolge dal 9 all’11 settembre ad Albareto (Pr), centro medievale arroccato sull’Appennino emiliano. Ma nell’edizione numero 21 sono previsti anche corsi di cucina, musica, passeggiate, sport e laboratori per coinvolgere i bambini.

CUNEO
Voglia di provare un viaggio dei sensi nel cuore delle Langhe? L’ideale sono i pacchetti messi a punto da Jo - In, tour operator che propone esperienze personalizzate. L’itinerario, di quattro giorni e tre notti, parte dai vitigni di Cascina Massapè, a Cossano Belbo (Cuneo), dove si assaggiano prodotti a chilometro zero in una cantina di Barolo, per continuare con la degustazione al Centro Nazionale di Studi del Tartufo Bianco di Alba, e finire con una caccia al tubero. Dal 15 settembre al 30 novembre.

FRANCIACORTA
La patria delle bollicine
, nel bresciano, dedica al suo vino più pregiato Franciacorta in cantina, il festival in programma il 17 e 18 settembre, con appuntamenti in cantine, musei, pievi, monasteri immersi nel verde dei vigneti. Fra le proposte tragitti a piedi, tour gratuiti in bus, con diverse degustazioni, e passeggiate in bicicletta fra i filari. Una chicca, l’escursione notturna sul Monte Alto per brindare sotto le stelle.

FERRARA
Le distese d’acqua a perdita d’occhio, accarezzate dalla luce avvolgente del primo autunno, fanno delle valli di Comacchio (Ferrara) uno splendido paesaggio, con ponti monumentali in cui il cotto si alterna alla pietra d’Istria. Dal 23 settembre al 9 ottobre tocca di nuovo alla Sagra dell’anguilla, la «regina delle valli», con dimostrazioni di «pesca&spiedatura», tour attraverso i canali cittadini, viaggio fra le 13 isolette locali, scuola di bataniere, per imparare a condurre un’imbarcazione tipica.

PERUGIA
Fra i boschi dell’Umbria
la stagione del tartufo riapre all’inizio di ottobre. Nel verde a una manciata di chilometri da Gubbio (Perugia), attorno al castello medievale di Petroia, il tubero si nasconde fra roverelle, lecci, querce. E vederlo scovare, al seguito di Cesare, un esperto accompagnato dall’inseparabile bracco di nome Stella, è un’emozione che vale la pena di provare. Dopo la caccia al tesoro, tocca quindi al palato e agli assaggi di quanto è stato raccolto in giornata.

FROSINONE
Nata per celebrare la vendemmia di prodotti della terra come la Passerina e il Cesanese, la Sagra dell’uva del Piglio, a Piglio (Frosinone), nel frosinate, si ripropone il 3 e 4 ottobre, con stand, degustazioni, artigianato locale. La festa in onore del vino caratteristico della Ciociaria, prodotto nella valle all’ombra del monte Scalambra, può essere l’occasione per ripercorrere il cammino contemplativo di Karol Wojtyla, che in questa natura incontaminata si ritirava spesso in preghiera.

VITERBO
Raggiunge quest’anno l’edizione numero 49 la Sagra delle castagne, che nel viterbese, a Soriano nel Cimino (Viterbo), il primo e secondo fine settimana di ottobre vanta eventi di segno diverso. Oltre ad assaggi e mercatini, sono in programma la benedizione di arcieri e cavalieri, prima del palio delle contrade, una performance di falconeria, spettacoli di spadaccini e sbandieratori, cortei storici e giochi popolari. E a completare il quadro, convegni e presentazioni di libri.

BENEVENTO
Nel beneventano, in un angolo del Parco Naturale del Matese, a Cusano Mutri, si rinnova l’appuntamento con la Sagra dei funghi, in calendario dal 23 settembre al 9 ottobre. Fra le vie e le piazzette del borgo medievale, oltre ai tanti piatti a base di funghi, ai visitatori vengono proposti spettacoli all’aperto, canti popolari, mostre, artigianato artistico e sapori della tradizione.

SAN VITO LO CAPO
In uno scorcio siciliano di bellezza singolare, torna dal 16 al 25 settembre il Cous cous fest. A San Vito Lo Capo (Trapani), che conta spiagge bianchissime, passeggiate archeologiche, resti normanni, grotte e tonnare, la kermesse dedicata alle varianti di una ricetta diffusa in tutto il bacino mediterraneo propone degustazioni, concerti, incontri e show cooking, con assaggio finale dei piatti preparati dal vivo. Vanno quindi in scena l’atmosfera da suq dell’Expo Village e la sfida in cucina fra i diversi Paesi in gara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso