13 Giugno Giu 2016 1934 13 giugno 2016

Pranzo al sacco gourmand

Idee per mangiare con gusto durante le vostre gite.

  • ...
Sandwiches

Spiaggia, sentieri di montagna, città d’arte o semplicemente il parco vicino all’ufficio: arriva la bella stagione ed è tempo di approfittarne, anche per mangiare un boccone all’aria aperta, baciati dal sole. A corto di idee? Eccovi qualche ispirazione da buongustai per un pranzo al sacco decisamente pieno di gusto.

PANINI MIGNON E GOURMAND
Pensate che il panino sia triste? Niente di più sbagliato. Basta usare ingredienti di prima scelta e giocare con gli accostamenti, ma soprattutto prepararli di dimensioni più piccole, in modo da assaggiarne di gusti diversi e non annoiarsi mai. Non sapete da dove iniziare? Ecco qualche spunto rubato alla panineria milanese Amouse Bouche, che propone panini gourmand da 30 grammi da divorare in pochi bocconi e ideali per l’assaggio multiplo.
Alouvetta: pane, petto di pollo sfilacciato, salsa allo yogurt e curry, uvetta, mandorle, valeriana
Deujeneur sur l’herbe: pane, bresaola, primosale, mela verde, rucola, glassa di aceto balsamico
Pret a grillé: pane, fesa di tacchino, zucchine grigliate, burrata, menta
Don Cosciotte: pane, patanegra, pomodoro strofinato
Pi greco: pane, patè di olive e feta, melanzane grigliate, carpaccio di seitan

TRAMEZZINI VENEZIANI 
Altra idea pratica e tanto golosa è il tramezzino. Che non significa solo prosciutto e formaggio, ma una infinita possibilità di abbinamenti per un pranzo morbido e golosissimo. Per prendere ispirazione potete copiare le ricette di Tramé, che propone il tradizionale tramezzino veneziano, «el tramesin»: soffice pane bianco in cassetta, dalla forma triangolare, ripieno di abbondanti farciture che ne determinano la caratteristica forma panciuta e bombata, «a sorriso».
Tramezzino con arrosto toscano cotto a legna, lattuga e senape.
Tramezzino con provola affumicata e friarielli.
Tramezzino con crema di ceci, melanzane e peperoni grigliati, pomodoro e menta freschi.
Tramezzino con mortadella, pomodoro fresco e crema al tartufo nero.

KEBAB DA INTENDITORI
Kebab non significa solo street food saporito e a buon mercato: se realizzato con ingredienti di prima qualità, è un piatto completo di tutto rispetto e dal sapore straordinario. Bastano pane azzimo (sostituibile con la nostrana piadina), carne allo spiedo ma anche falafel (polpette di ceci speziate), verdure fresche a piacimento, salsa allo yogurt e salsa piccante.
Si moltiplicano quindi sul territorio italiano i locali che propongono una versione made in Italy del doner kebab, ancora più facile da copiare. È il caso di Eataly, che nella sua Hamburgheria ne ha creato una versione gourmet con carne italiana e piada romagnola: ecco qualche abbinamento da copiare.
Il kebabun: arrosto di razza bovina piemontese, piadina romagnola, insalata iceberg e pomodoro
Il kebabun di pollo: carne di pollo impanata, piadina romagnola
Il kebabun di Parma: impasto fresco dello strolghino di culatello in piadina romagnola, sale di Cervia, lambrusco, spezie naturali e parmigiano reggiano.

SPAGHETTI ALLE VERDURE
Un'altra alternativa leggera alla pasta sono gli spaghetti di verdura. Per prepararli basta munirsi della spirale apposita per ricavare spaghetti dalle verdure, comprare zucchine e carote e sperimentare con i condimenti. Un sugo al pomodoro ma anche pesto, pomodori secchi e formaggio saranno perfetti per rendere il piatto goloso e originale. Ecco qualche idea proposta dal ristorante vegano raw (cioè che propone solo cibi crudi) Mantra.
Zpag Pom: spaghetti di zucchine, salsa al pomodoro, olio alle erbe
Zpag Est: spaghetti di zucchine, pesto di pistacchi, pomodorini essiccati
Zpag Snip: spaghetti di carote e pastinaca allo zafferano e arancia, salsa all’uvetta, olio al prezzemolo
Spag Curry: spaghetti di alghe kelp al curry verde con julienne di verdure, croccante di anacardi, olio al peperoncino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso