21 Ottobre Ott 2015 1549 21 ottobre 2015

La sposa non taglia la torta

Un viaggio nel matrimonio tradizionale ceceno dove, secondo le linee guida del Dipartimento della cultura, sono bandite le armi da fuoco, e donne e uomini devono rimanere separati.

  • ...
2D6F8F2200000578-3274028-image-a-1_1444910785622

Per salvaguardare lo «sviluppo morale e spirituale» dei giovani il Dipartimento della Cultura della Repubblica Cecena, in Russia, ha pensato di confezionare una serie di linee guida per il matrimonio perfetto: niente armi da fuoco, uomini e donne (col capo coperto) a distanza, e, soprattutto, non lasciare che la sposa tagli la torta. Non si tratta di leggi, ma i ceceni tendono ad applicarle. D'altronde sono sotto pressione. L'obiettivo è fare in modo che adottino la via islamica e conservatrice del leader Ramzan Kadyrov. E quando a sposarsi è una coppia più liberale ci pensano i gestori di banchetti e ristoranti: se il comportamento degli ospiti in pista non è accettabile interrompono la musica. Tradizionalmente, poi, durante le nozze caucasiche, che prevedono canti, balli, pantomime per tre giorni e sono pagate dallo sposo, gli uomini festeggiano sparando in aria. Abitudine che le linee guida diffuse vogliono mettere al bando.

GLI SPOSI SI INCONTRANO DOPO LA CERIMONIA
A mezzogiorno i familiari e gli amici del futuro marito prelevano la sposa, che solitamente ha tra i 17 e i 20 anni, e la portano al matrimonio. Lei sta in piedi in un posto speciale senza prendere parte alla festa. Durante il giorno, viene presentata ai nuovi parenti e può sedersi solo quando le è accordato il permesso. L'incontro tra gli sposi? Avviene solo in privato perchè lo sposo non è presente alla cerimonia. Una volta conclusa la festa, la sposa raggiunge la casa in cui vivrà. Ad accompagnarla sono i suoi parenti che però devono salutarla prima della meta a meno che non vogliano pagare.

SUBITO CON LA SCOPA IN MANO
Sulla soglia ci sono una scopa e un tappeto. A questo punto la donna può decidere se ignorarli o se fermarsi per metterli a posto. Nel secondo caso significa che è una brava ragazza. La decisione di passare oltre è sinonimo invece di cattiva sorte per il marito. Una volta in casa viene fatta sedere in un angolo tutto decorato e le vengono presentati dei bambini da abbracciare come augurio di fertilità. Poi è il momento dei doni. Le donne regalano oggetti utili per la casa mentre gli uomini denaro e pecore.

GLI OSPITI POSSONO PRENDERE IN GIRO LA SPOSA
Quindi è il momento del pasto. Che deve essere sontuoso. Quando tutti sono sazi la sposa deve servire dell'acqua agli ospiti che, tra loro, commentano e prendono in giro il look della ragazza. Lei però deve incassare in silenzio perchè se reagisse verrebbe considerata arrogante e sciocca. L'unica cosa che le è permessa è augurare buona salute ai parenti. Durante il terzo giorno di festa la sposa viene accompagnata a suon di musica al fiume più vicino nel quale vengono lanciati alcuni dolci a cui sparare. A questo punto la sposa preleva dell'acqua e torna a casa. Il rituale serve per proteggerla dallo spirito del fiume. Il tour de force si conclude quindi durante la serata quando un uomo con delega del padre della neo-moglie e il marito vanno a registrare il matrimonio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso