PIACERI 10 Settembre Set 2012 1642 10 settembre 2012

Ultimi colpi di testa a Venezia

Non solo abiti lunghi neri dallo spacco profondo. Al Lido c'è chi si è presentato in mini dress e maculato.

  • ...
0002016551

La giuria della Mostra del Cinema di Venezia sul red carpet.

Era iniziata all'insegna della sobrietà. Ma la mostra del Cinema di Venezia ha riservato qualche colpo di testa per la conclusione. Niente star internazionali, ma i  protagonisti dell’ultimo red carpet al Lido, quello che ha anticipato la cerimonia di premiazione, si sono fatti comunque notare. Sul tapis rouge, infatti, c’erano tutti i vincitori: dal Leone d’Oro per il film Pietà, Kim Ki-duk con vesti coreane, alla Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile, Hadas Yaron, di bianco vestita. Poche soddisfazioni per l’Italia. Che tuttavia si è aggiudicata il Premio Mastroianni con l’attore rivelazione Fabrizio Falco per il film Bella Addormentata e Daniele Ciprì per la miglior fotografia in È stato il figlio.
ABITI CORTI E LEOPARDATI
Il glamour però non è mancato. E, se la maggior parte delle dive ha scelto il nero per abiti lunghi con spacchi profondi, come quello di Isabella Ferrari, non sono mancati i tocchi di colore, tenui come il rosa cipria di Laetitia Casta o decisi come il ciclamino di Bob Sinclair. A distinguersi per eccentricità gli abiti leopardati o eccessivamente corti, come quello indossato da Carole Cobes, che si è presentata con il volto coperto da una vistosa maschera veneziana. Le dive presenti al Lido, insomma, alla serata finale non hanno comunque deluso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso