Scandalo Weinstein

Scandalo Weinstein

15 Maggio Mag 2018 1553 15 maggio 2018

Salma Hayek: «Weinstein sta cercando di screditare le attrici di colore»

La star di origini messicane ha attaccato l'ex produttore della Miramax dal Festival di Cannes.

  • ...
Salma Hayek Harvey Weinstein

«Weinstein era un appassionato di cinema, un padre amorevole e un mostro. Per anni è stato il mio mostro». Lo aveva raccontato in un lungo editoriale sul New York Times, Salma Hayek, in cui spiegava di aver rifiutato una serie di avances molto pesanti risalenti al periodo in cui stavano lavorando insieme nel 2002 per Frida. «Mi avrebbe permesso di finire il film se avessi accettato di girare una scena di sesso con un'altra donna e ha chiesto nudità frontale completa», raccontò, tra tante altre cose, compreso che il produttore dopo uno dei suoi rifiuti avrebbe minacciato di ucciderla. Al Festival di Cannes 2018 l'attrice messicana è tornata a parlare dell'ex boss di Miramax che ha sempre negato le sue accuse. Nonostante le tantissime donne che hanno raccontato pubblicamente le molestie sessuali e le violenze subite, il produttore ha risposto esclusivamente a Salma Hayek e a Lupita N'yongo. Una scelta che l'attrice di Wild Wild West non ha preso benissimo. E ha attaccato Weinstein: «Ha risposto solamente a due donne. Due donne di colore. È stata una strategia dei suoi avvocati, perché noi siamo più facili da screditare. Questa è la verità, non è una mia idea. È un fatto risaputo che se sei una donna di colore, le persone sono meno inclini a credere a quello che dici», ha spiegato la star di origini messicane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso