21 Marzo Mar 2018 1944 21 marzo 2018

Dissenso Comune ai David di Donatello 2018

Valeria Golino, Jasmine Trinca, Paola Cortellesi e le altre firmatarie alla cerimonia al Quirinale invitate da Sergio Mattarella. Chi sono le attrici candidate.

  • ...
David Donatello 2018 Quirinale

Dalla vittoria di Valeria Bruni Tedeschi premiata per la Pazza Gioia, da quel 27 marzo 2017 di cose ne sono cambiate. Lo scandalo Weistein, #metoo, Dissenso Comune e tantissimo altro. E allora non poteva non essere un'edizione nel segno del femminile la 63esima dei premi David di Donatello, almeno per quanto si è visto al Quirinale dove sono stati presentati al presidente della Repubblica i candidati delle cinquine dalle quali la sera del 21 marzo su Rai Uno usciranno i vincitori, e dove erano presenti le attrici candidate che indossavano la spilla di Dissenso Comune.
«Noi chiediamo a Lei, signor Presidente, di intervenire con la sua autorevolezza perché pensiamo che la parità riduca l’abuso di potere e che la diversità sia una risorsa nel processo creativo così come in una nuova gestione dei rapporti di forza. Vogliamo un mondo in cui donne e uomini abbiano uguale peso e uguale voce: un mondo più giusto, più armonioso e vitale», avevano scritto le attrici nella discussa lettera. «Spesso nei confronti delle donne», ha detto Mattarella durante la cerimonia, «si arriva a «comportamenti che sfociano in pressioni indebite e in violenze, morali e fisiche. Questa distorta concezione nei loro confronti, presente in tanti ambiti della società, è insopportabile per persone libere».

IL CINEMA PRETENDE EQUITÀ

«Attrici, registe, operatrici del mondo del cinema hanno con forza denunciato mancanza di parità nei diritti, nelle opportunità, nelle condizioni di lavoro; una inaccettabile pretesa di considerarle in condizione di inferiorità», ha aggiunto il Capo dello Stato, che ha anche definito il cinema «una vetrina e un volano dell'immagine e della qualità italiana».
È stato all'insegna delle donne anche l'intervento della neo-presidente dei David, Piera Detassis: «Chiediamo alle nostre istituzioni culturali di impegnarsi attivamente affinché entro il 2020 i consigli di amministrazione, le giurie, i selezionatori dei festival, siano equamente rappresentati da uomini e donne e sosteniamo la richiesta di revisione della legislazione su violenza e molestie».

Stefania Sandrelli al Quirinale.

DA STEFANIA SANDRELLI A SPIELBERG

Nel parterre di una cerimonia di presentazione delle cinquine condotta da Francesco Pannofino, è attesa anche Stefania Sandrelli che riceverà il David Speciale che condividerà con Diane Keaton. Ma non c'è dubbio, l'ospite più atteso è sicuramente Steven Spielberg che riceverà il David alla Carriera - Life Achievement Award 2018 dalle mani di Monica Bellucci.
I film candidati sono 27: hanno ricevuto il maggior numero di candidature Ammore e malavita (15), Napoli velata (11), La tenerezza, Nico, 1988 e The Place (8).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso