12 Gennaio Gen 2018 1159 12 gennaio 2018

Harvey Weinstein e Georgina Chapman, accordo per il divorzio

Il re di Miramax e la moglie hanno pattuito un accordo per il divorzio: 'solo' 25 mila dollari al mese, se pensiamo che Berlusconi versava a Veronica Lario ben 3 milioni di euro mensili.

  • ...
Georgina Chapman

Il «mostro» Harvey Weinstein e Georgina Chapman hanno raggiunto un accordo per il divorzio. Secondo quanto scritto dal New York Post, il re di Miramax dopo lo scandalo molestie che ha fatto il giro del mondo pagherà alla moglie 300 mila dollari all'anno. Una somma pattuita che passerà a 400 mila dopo dieci anni. Alla Chapman, stilista del brand di abbigliamento Marchesa, andranno inoltre una casa da 15 milioni di dollari nel West Village a New York e una da 12 milioni agli Hamptons.
La coppia, lui 65 anni e lei 41, due figli di sette e quattro, la cui custodia è stata affidata alla madre, ha deciso di separarsi a ottobre 2016, subito dopo la bufera hollywodiana.

ALLA LARIO TRE MILIONI AL MESE

Il patrimonio di Weinstein è stimato in 240 milioni di dollari, ma parte di esso negli ultimi mesi è stato ovviamente dilapidato in avvocati e investigatori privati dopo che più di cento donne lo hanno accusato di molestie sessuali.
Un assegno matrimoniale quasi scarno, quello di 300 mila dollari l'anno, pari a 25 mila mensili, se si pensa che Weinstein era l'uomo più potente di Hollywood. E se ci ricordiamo, tra l'altro, che il 'nostro' Silvio Berlusconi si trovò, dopo la separazione nel 2011, a dover pagare l'ex moglie Veronica Lario una cifra stellare: tre milioni di euro al mese, pane per i denti della stampa italiana per mesi. Ma il paragone Weinstein-Berlusconi è improponibile: il patrimonio del leader di Forza Italia in quel periodo sfiorava i tre miliardi l'anno: quello che aveva in tasca nel 1994, circa 162 milioni di euro, durante la sua scesa in campo si era moltiplicato per 18.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso