9 Gennaio Gen 2018 1433 09 gennaio 2018

Festival di Sanremo 2018, Claudio Baglioni senza risposte

Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino alla conduzione. Ma dell'edizione 2018, nonostante la conferenza stampa, si sa poco altro: dopofestival e ospiti sono ancora un'incognita.

  • ...
Sanremo 2018 Conferenza Stampa

Il cantante come direttore crativo, la presentatrice e l'attore impegnato. A un mese dal via, il cast è ufficiale: dopo Carlo Conti e Maria De Filippi, quest'anno saranno Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino a far parte con Claudio Baglioni della squadra del Festival di Sanremo 2018, atteso dal 6 al 10 febbraio su Rai Uno.
«Sono davvero gasatissima. Ho scoperto di fare il festival prima attraverso i giornali e poi è arrivata la chiamata di Claudio. Sarà un'esperienza meravigliosa. Mi sento veramente tranquilla, a livello musicale è numero 1», ha detto in conferenza stampa Hunziker, già battezzata sul palco dell'Ariston con la conduzione del 2007 insieme a Pippo Baudo. Mentre per Favino, di cui in conferenza stampa è stato sbagliato il nome, è la prima volta: «È una cosa completamente nuova per me, un nuovo battesimo: sono fan del festival da quando sono bambino, è un cerchio che si chiude».

TROPPE INCOGNITE

Si sa che le polemiche sono pane per i denti del Festival, e non vorremmo iniziare un mese prima dello show, ma non si può tacere sul fatto che la conferenza stampa di presentazione sia stata lenta, scarica e noiosa (un'ora e mezza di diretta streaming con pochissimi contenuti) oltre che inconcludente. Baglioni e i suoi sono apparsi insicuri, impreparati, e non è stata solo un'impressione: a tante domande, quelle più scontate, il cast non ha saputo rispondere, dal pre Festival al Dopofestival, fino all'incognita degli ospiti nostrani e internazionali, nessuna anticipazione e tanta confusione.

BASTA STAR DI HOLLYWOOD

«Stiamo diramando gli inviti agli ospiti internazionali, ma con una regola d'ingaggio chiara: devono venire a cantare qualcosa che abbia una matrice italiana», ha detto Baglioni: «Vogliamo riportare Sanremo a quello che era negli anni in cui ho cominciato a sentirlo da giovane». Il direttore artistico si è sbilanciato soltanto sottolineando chi non ci sarà: ospiti hollywoodiani dai cachet salatissimi che nulla hanno a che fare con la canzone italiana, ma che ogni anno venivano invitati e coglievano l'occasione per «farsi una vacanza da noi». «Non credo che il festival debba ospitare di tutto ma che tutto debba avere un'intonazione». Mentre alla domanda di una giornalista della Gazzetta dello Sport sulla presenza all'Ariston di personaggi del mondo dello sport è calato il silenzio. I comici ci saranno, come da tradizione, ma non si sa quali, e qualcuno sarà una sorpresa.
E i rumors su Laura Pausini, Sting, Liam Gallagher, Thirty Seconds to Mars? «Noi li confermiamo, vediamo se li confermano anche loro», ha detto di nuovo senza sbottonarsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso