19 Dicembre Dic 2017 1741 19 dicembre 2017

Su Real Time le debuttanti del Ballo delle Illusioni

È una tradizione che risale all'Ancien Régime e che serviva per trovare marito (e moglie). Ora diventa un documentario, in onda martedì 19 dicembre 2017. 

  • ...
Il Ballo Delle Illusioni

Crinolina, guanti bianchi, calici di champagne e musica da sala. L'immagine classica del Ballo delle Debuttanti corrisponde più o meno a questo: giovani donne che in abito da sera ballano il valzer mano nella mano con un aitante cavaliere. Per alcune è una tradizione obsoleta e anacronistica, per altre il sogno di una notte di buone maniere e formalità regali che diventa realtà. Real Time, intanto, lo ha reso un documentario, Il Ballo delle Illusioni, in programma per martedì 19 dicembre alle 21.10. A guidare le 12 ragazze in abito bianco il Cavalier Lanzafame, discendente di Caterina d’Aragona e fondatore dell’Ordine dei Cavalieri di Santa Teresa d’Avila di Jesus e organizzatore della cerimonia di Catania. E se in televisione abbiamo visto moltissime serie tv americane che raccontano l'esordio in società (The O.C., Gossip Girl, Una mamma per Amica), come funziona veramente questa serata particolare? Quali le regole e i requisiti?

COME NACQUE

Il Ballo affonda i suoi lustrini nella rigida società dell'Ancien Régime, quando i matrimoni si decidevano a tavolino e l'amore fra marito e moglie era l'ultima delle cose a cui pensare. In quei tempi, la cerimonia era una vera e propria vetrina, dove le ragazze blasonate incontravano gli uomini blasonati, spesso più anziani e, preferibilmente, più ricchi di loro. Il piùn famoso era quello francese, che si svolgeva a Parigi nelle sale dell'Hotel de Crillon. Fu interrotto solo dalla RIvoluzione, nel 1789, quando i nobili avevano ben poco di che festeggiare. Col tempo, fu attorno a Vienna che iniziò a orbitare l'attenzione mondiale. L'imperatore Francesco Giuseppe volle portare l'usanza anche nella capitale del suo regno, e dal 1814 l'Operball ha luogo ogni anno il giovedì grasso.

I BALLI ITALIANI PIÚ FAMOSI

In Italia ci sono alcuni Balli più prestigiosi e famosi di altri, per tradizione e longevità. A Milano, i cadetti della Scuola Militarie Teuliè accompagnano al loro debutto le giovani ragazze che vogliono idealmente farsi conoscere dalla buona società cittadina. La ricorrenza nacque per festeggiare gli ultimi 100 giorni di Accademia degli studenti e va avanti da ormai un secolo. Si svolge di solito a maggio. Oltre a quella milanese, molto nota è anche l'edizione con gli allievi ufficiali dell'Accademia Militare di Modena e quelli della Scuola Militare Nunziatella di Napoli. Infine, anche Roma ha il suo Gran Ballo viennese, in autunno.

COME PARTECIPARE

Se un tempo per poter accedere al fasto e al lusso di questa serata bisognava appartenere alla ristretta cerchia della nobiltà di sangue, col tempo si è scesi a compromessi. Partecipare, in realtà, è molto più facile di quello che si potrebbe immaginare. Quasi tutti i Balli hanno un modulo di iscrizione online da compilare: le candidature delle ragazze vengono poi esaminate da un commissione, che ne valuterà (sig) anche l'aspetto fisico. La quota che bisogna versare, che varia da città a città e spesso supera il migliaio di euro, comprende un percorso di preparazione alla serata con lezioni di ballo, portamento, dizione e bon ton. Oltre che il famigerato abito bianco. Se una volta visto Il Ballo delle Illusioni vorreste anche voi debuttare in società, con il computer alla mano sapete come fare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso