Grande Fratello Vip 2017

Grande Fratello Vip

17 Novembre Nov 2017 1318 17 novembre 2017

Grande Fratello Vip, Jeremias Rodriguez: «Con Aida Yespica è finita»

Il fratello di Belen Rodriguez racconta l'esperienza nella 'casa': da Carla Cruz a Luca Onestini, passando anche per sua sorella Cecilia.

  • ...
Jeremias Rodriguez Grande Fratello Vip Aida Yespica

Si è già lasciato tutto alle spalle Jeremias Rodriguez. La sua liaison con Aida Yespica, i primi baci con Carla Cruz, i litigi con Simona Izzo prima e con Luca Onestini poi. Il suo passato turbolento e la sua recente eliminazione dal Grande Fratello Vip. Basta così: d’ora in avanti profilo basso, e si volta pagina. «Cerco di uscire il meno possibile, voglio stare tranquillo, almeno per ora, interviste a parte la sera non mi muovo da casa» racconta in esclusiva a LetteraDonna. «Non esco, e sto con Sara». Sara? Già, lei. La ragazza di cui lui stesso aveva parlato nelle prime settimane, proprio in occasione delle tenerezze che il fratello di Belen si era scambiato con la modella Carla Cruz: «C’è una persona là fuori che mi aspetta e che ho paura di ferire» aveva confidato. Quella persona poi aveva risposto presente verso la fine di ottobre, con uno striscione trainato dall’aeroplano: «Ci sono ancora, mi manchi». Tutto si è sistemato dunque, per quello che forse è il primo personaggio forte del Grande Fratello Vip a esser stato eliminato. E se i giornalisti in questi giorni non sono riusciti a contattarlo per le consuete interviste, Jeremias non si nasconde: «Chiedo scusa, ma ero impegnato con Sara. Voi capite».

DOMANDA: E Aida Yespica? Alla fine lei ha ammesso che qualcosa (un bacio, ndr) c’è stato.
RISPOSTA:
Non è rimasto niente, o quasi. Sono sincero. Eravamo due persone nella stessa casa a cui mancava qualcosa e ci siamo fatti forza insieme. Della sua vita non posso dire niente. Io dico solo che quello che abbiamo fatto è stato deciso insieme, non ho obbligato nessuno né ho mancato di rispetto a qualcuno. L’altro giorno ho avuto la possibilità di parlare con Sara e ho riallacciato i rapporti con lei. Le ho raccontato tutto, la casa, i rapporti con gli altri concorrenti. Tutto. Ora sto con lei.

D: La prima persona che hai incontrato però è stato Stefano Monte, fratello di Francesco ed ex fidanzato di Cecilia, lasciato da lei proprio durante una diretta del Grande Fratello.
R: Beh certo. Ho rivisto anche mia mamma, mia sorella Belen e poi avevo bisogno di chiarire certe cose con persone a me care, come Stefano e Francesco appunto. Abbiamo parlato tanto, di me e di mia sorella. A loro, e a Francesco soprattutto, ho voluto dire solo la verità, come ho sempre fatto anche nella casa del Grande Fratello Vip.

D: E quindi che cosa gli hai detto?
R: La verità, ovviamente. Francesco era dispiaciuto per come sono andate le cose. Ovvio, non auguro a nessuno di essere lasciato come è successo a lui ma fa parte della vita. Io lo posso capire, lui e Cecilia arrivavano da una storia di quattro anni. E io sentivo di dovergli delle scuse, perché sono amico suo ma d’altra parte ho anche legato con Ignazio Moser.

D: Oltre tre milioni di persone hanno votato la tua eliminazione. Sono tante.
R: Me l’aspettavo. Forse speravo non fossero così tante, ma lo sapevo già da prima di entrare che certi lati del mio carattere non sarebbero stati graditi. Però a prescindere da questo ho scelto di essere me stesso e non ho rimpianti. D’altronde mica si può piacere a tutti e ciò nonostante la gente mi sta dimostrando tanto affetto.

D: Ti fermano per strada?
R: Qualche volta. In particolare un ragazzo lo ha fatto e mi ha detto: «Devo ringraziarti, perché mi hai cambiato la vita». Ammetto che per qualche secondo sono rimasto, come dire, stordito da questa cosa. Poi ho capito che forse quando mostri tutto te stesso, forse anche troppo te stesso, la reazione degli altri può essere imprevedibile.

D: D’altra parte sono stati in tanti su Twitter a scrivere: «Senza Jeremias il Grande Fratello Vip sarà molto più noioso».
R: Questo non lo so. Sinceramente non l’ho mai visto perché l’ho vissuto! Ed è un’esperienza unica. Bisogna stare lì per capire, so che forse l’avranno già detto tutti ma è l’unico modo per rendersene davvero conto. E’ terribile, ma bellissimo, ti fa riflettere su te stesso e se accetti di entrare solo per fare qualcosa di divertente, beh allora non serve a niente.

D: In realtà c’è chi sostiene che tu e Cecilia foste 'raccomandati' per il vostro stretto legame di parentela con Belen.
R: Se fossi raccomandato sarei ancora dentro. Non credi?

D: Però gli autori ce l’hanno messa tutta per non farti uscire. Vedi anche la lettera strappalacrime di Corona.
R: La gente parlerà sempre. Se dopo aver sentito il contenuto di quella lettera c’è chi pensa che sia stata tutta una montatura vuol dire che non sa niente delle relazioni, dei sentimenti e dell’amore. Non vedo Fabrizio da un sacco di tempo e se mi ha scritto quelle cose vuol dire che qualcosa dentro gli ho lasciato. È un gesto che mi ha reso felice. L’ho conosciuto quando era fidanzato con mia sorella in un periodo molto difficile per me. Siamo stati insieme sei-sette mesi, abbiamo legato molto.

D: Cosa ci puoi raccontare di questo periodo, per te così difficile?
R:
Come ho già detto nella 'casa', non stavo bene con la testa. Ormai sono passati più di dieci anni e il peggio è passato. Quando sarà il momento spiegherò tutto. Ho intrapreso strade sbagliate, commettendo degli errori. A un certo punto ho cominciato a mangiare come un matto quasi per disperazione e non riuscivo neanche a guardarmi allo specchio. E anche quando ho iniziato a perdere peso non ero sereno, il mio corpo se n’è accorto e ha reagito sviluppando il tumore all’orecchio sinistro che ho rimosso recentemente. Adesso dovrò togliere quello all’orecchio destro, che per fortuna è benigno.

D: Si riferiva a queste cose Simona Izzo, quando ha detto: perdono Jeremias, perché so che ha avuto una vita difficile?
R: In realtà ha dimostrato proprio in queste settimane chi sia veramente. Perché se da una parte diceva questo, dall’altra mi risulta sia andata in giro a raccontare cose brutte sul mio conto. Personalmente, l’unico termine offensivo che ho usato nei suoi confronti è stata la parola 'vecchia'. Ma mi sono trattenuto per non dire cose peggiori, non volevo ferire nessuno, intendo ferire veramente, e quindi diventare uguale a lei.

D: Ti ha definito criptogay. Cosa avrà voluto dire?
R: Non lo so, ma anche se fossi omosessuale, non vedo il problema. Per me siamo tutti uguali. Mi piace essere affettuoso con le donne e con gli uomini, anche fisicamente. Poi per il resto, mi sembra evidente: mi piacciono le donne.

D: E quella famosa frase sfuggita a Cecilia: «L’ex fidanzato di mio fratello…»?
R: Ma è ovvio, si era confusa, intendeva l’ex di nostra sorella Belen, in questo caso Emilian. Cecilia stava raccontando un episodio che lo riguardava. Comunque qui con me c’è Sara, se vuoi ti faccio parlare con lei se ancora non ci credi (ride, ndr).

D: Non ce n’è bisogno, mi fido. In fondo si è visto sin dai primi giorni, quando hai flirtato con Carla Cruz. Che cosa vi siete detti una volta che sei uscito?
R:
L’ho rivista ma solo quando sono entrato in studio. Ci siamo salutati ma non abbiamo parlato. Credo che anche per lei ormai sia acqua passata, come lo è Aida per me, di cui comunque mi rimane un bel ricordo.

D: Tutto il contrario di Luca Onestini, che hai definito «coglione di merda».
R: Credo di aver pagato per quelle parole. Parte della mia uscita è dipesa anche da questa espressione. Ma sai quante persone pensano cose del genere riferendosi a qualcuno senza poi andarglielo a dire? Ecco, io a volte non ho questo tipo di filtro, non avevo esperienza in televisione, non potevo sapere quanti casini avrebbe potuto generare questa situazione. Può piacere o meno, ma io sono stato sempre sincero, anche in questo caso. E se devo dire qualcosa in faccia alle persone, guardandole negli occhi, lo dico. Non credo si possa dire il contrario di lui.

D: Chiudiamo con gli ultimi due personaggi: Raffaello Tonon e Cristiano Malgioglio.
R: Con Raffaello all’inizio siamo stati super bene. Poi ha preso male uno scherzo, quando ho fatto finta di ingelosirmi quando ha ceduto la camera a Cecilia e Ignazio. Da quel momento non è mai tornato lo stesso di prima. Cristiano dice sempre una cosa e poi ne fa un’altra. Ma lui ha riconosciuto questo suo limite e ammettere una propria debolezza credo sia una gran cosa. Ho imparato ad apprezzare il buono che c’è in lui.

D: È lui il favorito?
R: Non lo so. Di sicuro io faccio il tifo per Daniele Bossari, oltre che per mia sorella. Con lui si è creato un bellissimo rapporto. Certo, anche con lui ho avuto qualche battibecco, ma è stato all’inizio, quando da Tristopoli siamo tornati nella casa. Non lo conoscevo ancora bene, gli ho anche chiesto scusa. E mi spiace aver fatto arrabbiare Filippa Lagerback.

D: Sei stato forse il primo personaggio davvero forte a uscire dalla casa. Ti consideri soddisfatto della tua permanenza nel Grande Fratello Vip?
R:
Assolutamente. Ho riconosciuto i miei limiti e i miei difetti e sto imparando a gestirli, compresi i miei 'scatti d'ira', per usare un’espressione che alcuni siti internet hanno scelto per descrivere le volte in cui mi sono arrabbiato nella 'casa'. Non vale la pena arrabbiarsi per delle stupidate, è molto meglio discuterne. E quando sei pronto a parlare del tuo passato e dei tuoi errori, quello è il segnale chiaro che finalmente stai iniziando a guarire, da uscire da quel tunnel. Ora sono pronto a costruire qualcosa di importante e a vivere la mia vita al meglio, non alla cazzo, come fa tanta gente. Si può dire «alla cazzo»?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso