13 Ottobre Ott 2017 1411 13 ottobre 2017

Will & Grace torna con una nuova stagione

Ha fatto la storia con i primi personaggi gay del piccolo schermo. Dopo 11 anni, ricomincia una delle serie tv più attese del 2017.

  • ...
Will & Grace

L'effetto nostalgia, quando si tratta di cinema o televisione, è visto un po' come una gallina dalle uova d'oro. Lo sanno bene in casa Will & Grace, che insieme a Blade Runner 2049 è uno dei ritorni più attesi dell'autunno 2017. Lo show con Debra Messing ed Erick McCormack fece la storia delle serie tv, andando in onda dal 1998 al 2006 e sdoganando la presenza di personaggi gay in prima serata. Nel 2012, Joe Biden e Barack Obama citarono il programma come una delle cose che più ha abituato il pubblico statunitense ai matrimoni omosessuali. Un'eredità importante, che i produttori hanno deciso di rispolverare in grande stile.

DOVE VEDERLO

Negli Stati Uniti la prima puntata del revival è prevista per le 21.00 di giovedì 28 settembre, che corrispondono alle 3.00 italiane. Per chi volesse guardarlo in contemporanea con i fan d’oltreoceano, JOI, su Mediast Premium, ha in programma la diretta in lingua originale. Per quelli che invece preferiscono aspettare e non rischiare di addormentarsi davanti allo schermo, l’appuntamento è per le 22.00 di venerdì 29. Per chi, invece, è affezionato al doppiaggio in italiano, bisgona aspettare il 13 ottobre 2017: sempre su JOI alle 21.15 oppure, in chiaro, su La5, sempre allo stesso orario.

QUANTE STAGIONI E QUANTI EPISODI?

Se inizialmente gli episodi previsti per questo revival dovevano essere solo dieci, durante l’estate 2017 si è saputo che sarebbero aumentati, per un totale di 16. In più, in un incontro della Television Critics Association, i dirigenti della NBC hanno annunciato che è già stata approvata una seconda (nuova) stagione. A conti fatti, le puntate che vedono di nuovo insieme i quattro protagonisti sono ben 29. Con la possibilità di ulteriori aggiunte qualora i risultati in termini di ascolti dovessero essere buoni. Lo show si dirige così verso un traguardo importante, quello delle 200 messe in onda. E gli storici produttori di Will & Grace, David Kohan e Max Mutchnick, non hanno escluso di poter proseguire ancora.

DIMENTICATE «IL DOVE ERAVAMO RIMASTI?»

Se avete cercato di prepararvi a questo ritorno guardando l'ultima puntata del 2006, potrebbe essere stato un errore. Kohan e Mutchnick, infatti, hanno già dichiarato a Entertainment Weekly che il finale originale sarà ampiamente ignorato. Nell'episodio conclusivo dell'ottava stagione, i due amici ed eterni coinquilini si dicevano addio, andando ognuno per la sua strada. Con un salto temporale di 20 anni, li vedevamo poi incontrarsi di nuovo al college, mentre accompagnavano i rispettivi figli al campus. Niente di tutto questo è stato mantenuto: dalle indiscrezioni emerse finora e dai trailer che sono stati rilasciati, Will e Grace sono ancora single e ancora sotto lo stesso tetto.

GALEOTTO FU TRUMP

Ma come è nato il tutto? Se i più cinici potrebbero rispondere con un semplice «Per i soldi», il cast ha rivelato che l'idea venne a Megan Mullaly, l'attrice che interpreta la ricca e svampita Karen Walker. Dopo aver ritrovato i suoi colleghi sul set di uno spot anti Trump, la Mullaly avrebbe scritto a Mutchnick per proporre un revival vero e proprio. Galeotte furono quindi, ancora una volta, le elezioni americane del 2016. Che sembrano ormai aver condizionato il mondo dello show business come niente prima d'ora. Il video, che al momento della sua uscita era diventato virale, era una critica irriverente nei confronti del futuro Presidente, e un tentativo, non così implicito, di appoggiare la candidatura di Hillary Clinton.

WILL & GRACE NOT-SO-WHITE

Col passare del tempo, e man mano che la serie si avvicinava alle sue stagioni conclusive, era stato spesso sottolineato il fatto che mancassero completamente figure che non fossero bianche, benestanti e americane. Allo stesso modo, pur essendo uno dei primi show a essere stato concepito per essere gay friendly, molte battute che venivano rivolte ai transessuali erano state aspramente criticate. Con questa nona stagione, il programma sembra destinato a essere veramente al passo con il suo pubblico. Debra Messing, interprete di Grace, ha dichiarato a riguardo: «Quando iniziammo le riprese, nel 1998, era già una rivoluzione avere due personaggi omosessuali. Eravamo 'LGB', ma ci eravamo fermati alla B. Da adesso avremo tutto l'alfabeto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso