4 Maggio Mag 2018 1800 04 maggio 2018

Chi è Katarina Frostenson, l'accademica al centro dello scandalo Nobel

Suo marito è accusato di molestie sessuali. Lei, invece, è accusata di corruzione.

  • ...
KATARINA FROSTENSON NOBEL

Oltre alle vittime che hanno denunciato le molestie sessuali subite, c'è un'altra donna che, suo malgrado, è al centro dello scandalo che ha portato alla sospensione del premio Nobel per la letteratura 2018. Il suo nome è Katarina Frostenson, e ha un duplice ruolo nella vicenda: da una parte è la moglie di Jean-Claude Arnault, l'uomo accusato degli abusi, e dall'altra è membro dell'Accademia Svedese che attribuisce il premio. Katarina si è ritrovata nell'occhio del ciclone non tanto per le molestie perpretate dal marito, quanto piuttosto perché l'Accademia finanziava con 13mila euro all'anno un centro culturale gestito da Arnault. Un conflitto di interessi contrario al regolamento.

OPERE OSTICHE

Nata a Stoccolma il 5 marzo 1953, Katarina Frostenson fa parte dell'Accademia dal 1992: all'epoca aveva 39 anni, un'età che la rendeva la più giovane poetessa mai eletta. Le sue opere poetiche, soprattutto agli inizi, erano di difficile comprensione e più che sulla narrazione puntavano su suggestioni sonoro-linguistiche. Una delle sue opere, ad esempio, racconta di un popolo che perde la facoltà del linguaggio, e così anche il propio senso di appartenenza nel mondo. Solo con gli anni le sue opere hanno cominciato a incorporare elementi più classicamente narrativi. Il suo stile viene definito al contempo arcaico e sperimentale. È una delle letterate più in vista della Svezia e ha vinto numerosi premi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso