We Can Do It!

Diritti

29 Marzo Mar 2018 1253 29 marzo 2018

L'attivista Maria Guadalupe Hernandez Flores è stata uccisa in Messico

Dopo la morte di Marielle Franco in Brasile, un'altra femminista è stata vittima di un omicidio. E forse anche di torture.

  • ...
Maria Guadalupe Hernandez Flores Attivista Morta Femminista Messico

Manifestare Oltreoceano sta diventando sempre più difficile, giusto per usare un eufemismo. Dopo il femminicidio dell'attivista brasiliana Marielle Franco del 14 marzo 2018, un'altra femminista è stata uccisa. Si chiamava Maria Guadalupe Hernandez Flores, ma era conosciuta con il nome Kleo,era nata e cresciuta in Messico, aveva 37 anni ed era impegnata nella lotta per i diritti delle donne e delle persone Lgbt. Ma la sua vicenda è molto più complessa della collega sudamericana. Maria era scomparsa l'11 marzo 2018, poi, dopo 9 giorni, il suo corpo è stato ritrovato in una zona della comunità di Arroyo del Durazno, nel comune di Coroneo, Guanajuato. Per essere precisi, una coppia ha trovato parti del suo corpo sotterrate. Nessuno l'ha riconosciuta. Soltanto i familiari, il 23 marzo, convocati dalla polizia, hanno detto che trattava proprio dell'attivista. Il problema più grave, però, è che le autorità non hanno fatto dichiarazioni ufficiali su eventuali indagini per accertare che la 37enne è stata uccisa.

La notizia, in Italia, è arrivata tramite il profilo Twitter del collettivo femminista Non una di Meno che ha scritto: «Attivista femminista e lesbica assassinata in Messico. Sul corpo di #Kleo segni di tortura. Dopo #MarielleFranco continua l'attacco al movimento femminista in Sud America». Quindi, secondo le attiviste, si tratterebbe anche di tortura, dettaglio che confermerebbe il fatto che Maria Guadalupe Hernandez Flores sia stata uccisa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso