26 Marzo Mar 2018 1157 26 marzo 2018

Stormy Daniels e Karen McDougal: chi sono le accusatrici di Trump

Entrambe avrebbero fatto sesso consenziente con l'attuale Presidente Usa ed entrambe sono stata pagate (130 e 150 mila dollari) per stare zitte.

  • ...
Stormy Daniels Trump Karen Mcdougal

Chi si aspetteva una prova schiacciante del tradimento di Donald Trump è rimasto deluso. Sì, perché l'attesissima intervista di Stormy Daniels alla Cbs non ha aggiunto nuovi elementi concreti su cui si basano le accuse della ex pornostar. Quindi, al momento, rimane solo la sua parola contro quella del Presidente degli Stati Uniti. Tralasciando il discorso prettamente legale, però, La Daniels ha raccontato qualche dettaglio molto interessante sulla vita privata del tycoon. Per prima cosa, l'ex attrice ha tenuto a specificare che lei con #MeToo non c'entra niente perché non è stata una vittima: fin dal primo momento, ha detto che si è trattato di sesso consenziente. Il fatto che sia stata pagata 130 mila dollari per non parlare di tutta questa storia, notizia confermata anche dall'avvocato di Trump, è un discorso a parte e certamente non riguarda molestie e violenze sessuali. Sempre nell'intervista alla Cbs, la donna ha detto che ha ricevuto delle minacce nemmeno troppo velate dopo che il tycoon è stato eletto. Che il tradimento nei confronti di Melania ci sia stato o meno, Stormy Daniels ha raccontato che durante un incontro, lei ha sculacciato Trump con una rivista (in copertina c'era la sua faccia). Ma non è finita qui. «Mi ha detto che ero bella e intelligente e che gli ricordavo sua figlia Ivanka. Mi ha promesso una partecipazione a The Apprentice», ha detto l'ex pornostar. Poi ha iniziato a elencare una lunga serie particolari: Trump non avrebbe usato il preservativo, la seconda sera avrebbe costretto la Daniels a guardare per un’ora un programma sugli squali (alla fine del quale, si è rifiutata di fare sesso) e le ha detto che lui e Melania dormono in camere separate. La Daniels, però, non è l'unica donna che ha avuto un incontro ravvicinato con il Presidente. C'è anche Karen McDougal e il suo caso molto simile a quello della ex pornostar. In Italia, probabilmente, sono entrambe piuttosto sconosciute, proviamo a conoscerle meglio.

CHI È STORMY DANIELS

Per prima cosa 'Stormy Daniels' è solo il suo nome d'arte. All'anagrafe, infatti, l'accusatrice di Trump si chiama Stephanie Gregory Clifford ed ha alle spalle una lunga carriera nel settore del porno con 152 film in veste di attrice e 44 come regista, vincendo ben 28 premi. Nonostante sia nata negli Stati Uniti, le sue origini sono irlandesi e cherokee. Il primo incontro con il tycoon è avvenuto nel 2006, in Montana, ma non è stato il solo, secondo la ricostruzione della Daniels.

CHI È KAREN MCDOUGAL

L'altra donna che ha accusato Trump è Karen McDougal, che ha molto a che fare con la Daniels: entrambe avrebbero fatto sesso consenziente con il Presidente ed entrambe sarebbero state pagate per mantenere il silenzio. In questo caso, però, si parla di 150 mila dollari e non 130 mila. E per essere precisi non si parla di vero e proprio 'accordo privato'. Ronan Farrow del New Yorker ha raccontato bene la vicenda: si tratterebbe di un sistema di copertura architettato dagli avvocati di Trump con la collaborazione di American Media Inc, la società editoriale del National Enquirer, che avrebbe pagato 150 mila dollari per ottenere da Karen McDougal i diritti della sua storia e poi insabbiarla, non facendola mai uscire sul giornale. Dopo l' 'accordo', l'ex coniglietta di Playboy non ha parlato quasi mai con la stampa o, comunque, si è fatta notare molto meno rispetto alla 'collega' Stormy Daniels.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso