15 Marzo Mar 2018 1540 15 marzo 2018

'Coco', il libro illustrato sulla vita dell'icona della moda Chanel

Caschetto corto, sigaretta tra le labbra e forbici al collo: storia dell'imprenditrice che ha restituito alle donne la libertà raccontata nei fumetti di Elena Triolo. 

  • ...
6

Era nata in un paese francese di 29 mila abitanti nel lontano 1883, Gabrielle Coco Chanel, intramontabile icona della moda che incarna ancora oggi l'emblema della donna imprenditrice. Ha dimostrato a tutti e a tutte che con il solo lavoro è possibile arrivare laddove nessuno era arrivato prima: a costruire una fortuna immensa contribuendo in modo determinante alla causa femminile. Chanel, la cui storia è anche raccontata in Storie della Buonaotte per Bambine Ribelli, ha restituito alle donne la libertà e l'ha fatto attraverso la moda, eliminando busti, velette e imbottiture che ne limitavano i movimenti e definivano l'immagine femminile come immagine di fragilità e leziosità. Ricordata per il suo stile e il suo carattere inconfondibili - con le larghe narici, gli occhi vispi, il caschetto corto, la sigaretta tra le labbra, le forbici al collo e la verve polemica - rappresenta la donna sicura, sola e autosufficiente, amante delle arti e del lavoro.

STORIA DI UN'ASCESA (E QUALCHE CADUTA)

La sua è la storia di un'incredibile ascesa: la rivincita della contadina. Figlia di ambulanti, divenuta ricchissima e celebre in tutto il mondo, da adulta ha rinnegato le umili origini e l'infanzia trascorsa in orfanatrofio e ha costruito una biografia personale, mistificando la realtà. Il libro a colori Coco, in uscita il 15 marzo (edizioni Hop!) ripercorre invece quella vita rinnegata, illustrando le ascese e le cadute di Coco, dai tentativi fallimentari di diventare cantante di caffè-concerto all'umiliazione di essere l'«irregolare» di Étienne de Balsan, dalle prime attività come modista a Parigi e Deauville fino alla nascita dell'impero Chanel con la collaborazione dell'adorato Boy Capel.
Per non dimenticare il rapporto con la spia tedesca Spatz, l'accusa di collaborazionismo con il regime nazista e la fine della casa di moda, gloriosamente rinata negli Anni '50, con il favore americano. Fumettista e illustratrice toscana, l'autrice di Coco Elena Triolo ha elaborato tramite 88 pagine illustrate - con il suo tratto sicuro e graffiante - un'interpretazione fiera e altera della stilista, non senza un tocco di ironia. Scegliendo di utilizzare una palette giocata esclusivamente sui colori base della moda Chanel.

Il segreto del mio successo è che ho lavorato terribilmente. Per cinquant'anni. Tanto e più di chiunque altro. Niente sostituisce il lavoro, né i titoli, né la faccia tosta, né la buona sorte.

Coco Chanel
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso