Festival Sanremo 2018

Festival di Sanremo 2018

8 Febbraio Feb 2018 1721 08 febbraio 2018 Aggiornato il 10 febbraio 2018

Chi è Ultimo, a Sanremo 2018 con Il ballo delle incertezze

I primi testi a 14 anni, l'influenza dell'hip hop, i primi riconoscimenti della critica. Chi è il giovane rapper cantautore che ha trionfato tra le nuove proposte.

  • ...
Ultimo Sanremo 2018

Ultimo di nome, non di fatto: Niccolò Moriconi, 22 anni, romano, è il vincitore delle nuove proposte in gara al Festival di Sanremo 2018. Ha trionfato con Il ballo delle incertezze, brano sull'emarginazione di chi decide, appunto, di rimanere ai margini piuttosto che buttarsi nella mischia e nel flusso delle cose. Un testo ambizioso per il cantante che preferisce definirsi cantautorap, in un duplice omaggio tanto alla tradizione musicale italiana quanto al genere in cui evidentemente si inscrive. «Dedico questa vittoria a mio fratello, che vincerà sicuramente la sua battaglia», ha detto emozionato sul palco dell'Ariston.

PIACE ALLA CRITICA

È giovanissimo, Ultimo, ma era ancora più giovane quando cominciò a cimentarsi nella scrittura di testi originali: aveva 14 anni, come spiega MusicAttitude, e negli anni l'evoluzione artistica è stata costante. Il merito va alla mamma, che quando aveva otto anni e ben poca voglia di impegnarsi a scuola, lo costrinse a incanalare le sue energie nella musica. Nel giro di qualche anno, Ultimo potrebbe affermarsi come uno dei giovani con più cose da dire.

SECONDO ALBUM

Insomma, Ultimo canta Il ballo delle incertezze, però per sé sembra aver scelto una strada molto precisa, diritta, lineare. Sanremo 2018 è solo una tappa, che gli permette di calcare il palco insieme ai suoi idoli (come Fabrizio Moro, del quale aveva già aperto un concerto) e di sfidare se stesso davanti a una platea difficile e spietata. Il primo album, Pianeti, uscito a settembre 2017, nel frattempo cammina sulle sue gambe, ma è pronto a cedere il passo al nuovo Peter Pan, in uscita il 9 febbraio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso